Ormai sono arrivate a tre, le società multinazionali che stanno testando le auto senza pilota: dopo le Google Car infatti, anche la Samsung ha dichiarato di avere intenzione di sviluppare una sua auto autonoma seguendo le orme di Big G. Oggi, è arrivata l’ufficialità che anche Baidu, colosso mondiale paragonabile al Google cinese, testa le auto senza conducente per stare al passo con i tempi e i progetti di altri suoi rivali. Il gruppo ha spiegato di aver portato a termine un test con una Bmw Serie 3 modificata che ha guidato senza problemi e sopratutto senza intervento umano, su un percorso di circa 30 chilometri nelle strade di Pechino. L’azienda informa che ha iniziato ad investire nel settore delle auto autonome già nel lontano 2013 ma non rende ancora noto quando il progetto debutterà ufficialmente sul mercato e l’auto sarà commercializzata nel mondo intero.

5f6a1112-9f28-11e5-b919-9dd19e242533_1280x720

La BMW Serie 3 usata da Baidu per il test, è composta da ha un sistema di videocamere e innumerevoli sensori che mappano l’ambiente circostante. Nel corso di questo test a Pechino sono state percorse sia  strade secondarie che autostrade, e sono state effettuate svolte a destra e sinistra, inversioni a U, cambi di corsia , sorpassi, frenate d’emergenza e molte altre manovre pericolose. Sono state simulate anche situazioni di pericolo come ad esempio attraversamento di pedoni e bambini, e tutto è stato superato alla grande senza nessun problema.

Da  oggi quindi, a Google si aggiungerà anche la cinese Baidu e la coreana Samsung, e il futuro delle auto senza pilota, sembra essere sempre più vicino.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: