DOOM: scultura realizzata con la motosega in mostra all’ACMI

DOOM: scultura realizzata con la motosega in mostra all’ACMI

Per celebrare il lancio di oggi dell’attesissimo DOOM Bethesda ha siglato una partnership con l’intagliatore australiano Rob Bast che, utilizzando una motosega, ha realizzato una riproduzione ad altezza naturale del Revenant che sarà esposta presso l’Australian Centre for the Moving Image (ACMI) di Melbourne. Come sapete la motosega è un elemento chiave dell’arsenale del marine di DOOM che Rob ha saputo usare con grande maestria per ricreare uno dei mostri più terribili del gioco. Il tutto utilizzando legno di cipresso riciclato. Si tratta senz’altro di un’iniziativa estremamente originale e intelligente che allo stesso tempo strizza l’occhio all’ecologia.

CS11

Come potete vedere la creatura è veramente mostruosa ed è stata scolpita nel legno con tanta dedizione e passione. Il risultato è uno dei più sbalorditivi che si siano mai visti fino ad ora. Infatti, l’artista Rob Bast crea sculture in legno da ben 15 anni e conosce molto bene il suo mestiere. Come base di partenza al nostro caro Rob gli è stato consegnato un modellino del Revenant grande circa una trentina di centimetri.

Da questo modellino sono state prese sapientemente le misure che sono poi state riprodotte in scala su di un grossissimo pezzo di legno di cipresso. Con tanta dedizione e pazienza Rob Bast ha iniziato ad intagliare con la sua motosega la parte superiore della creatura per poi passare alla parte centrale e infine alle gambe. Secondo lo stesso Rob:

“Creare una scultura del genere è come giocare agli scacchi. Bisogna sapere con esattezza qualsiasi mossa si sta facendo”

Per la modellazione della creatura sono state utilizzate delle motoseghe della ditta STIHL di varie dimensioni e misure. Infatti, questi modelli sono costruiti appositamente per gli artisti del legno e non sono disponibili per i semplici boscaioli. In conclusione possiamo ammirare nelle immagini il Revenant di legno in tutto il suo splendore. Nel link sottostante troviamo il video relativo al “dietro le quinte” della realizzazione della suddetta opera.

Via

 

 

 

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: