google jamboard

Ufficialmente disponibile a partire da oggi, 29 Giugno 2017, l’applicazione che servirà per gestire la Google Jamboard, lavagna intelligente di prossima uscita sul mercato.

Google ha annunciato il lancio di questo suo nuovo prodotto negli Stati Uniti già nel mese di Marzo, ma oggi abbiamo informazioni più precise riguardo alla Google Jamboard in quanto dispositivo e, in più, possiamo finalmente dare un’occhiata a come si presenta l’applicazione Android che servirà a gestire la lavagna.

google jamboard

Uscita oggi per smartphone e tablet, l’app assume due facce diverse a seconda del dispositivo su cui la si usa. L’utilizzo da tablet permette la creazione e la collaborazione di Jam (il modo di Google di dire sessione di lavoro). Non solo: si potranno addirittura editare le Jam esistenti inserendo foto, file, ecc…

L’utilizzo dallo smartphone è invece molto più limitato. Google immagina l’utilizzo di un cellulare come una sorta di controller: ne consegue che non sarà possibile creare Jam o editarne di esistenti. L’applicazione sarà in grado di trovare le Google Jamboard vicine e di connettersi ad esse, gestirle e magari aggiungere delle piccole note.

L’applicazione è gratuita per i dispositivi Android mentre la Jamboard vera e propria costerà la bellezza di 4.999$ negli stati uniti e dovrà essere accompagnata da un abbonamento mensile dal costo di 600$ per la gestione online (costerà 300$ per chi la preordina).

Insomma, un investimento importante, ma che potrebbe tornare utile ad aziende o addirittura scuole che volessero portare la collaborazione tra colleghi a livelli superiori.