windows 10

Tutte le versioni di windows, quindi anche Windows 10, supportano gli aggiornamenti automatici. Nel nuovo sistema operativo sono stati aggiunti negli aggiornamenti anche quelli inerenti le applicazioni. E’ importante soprattutto per il sistema averli sempre a disposizione ma a volte potrebbero creare più problemi che vantaggi. Queste problematiche potrebbero sorgere per esempio per carenza di spazio nei dispositivi di archiviazione.

Bisogna tenere presente che moltissimi dispositivi avranno questo aggiornamento tra questi sono compresi tablet e computer converstibili che purtroppo posseggono poca memoria di archiviazione. Installare molti aggiornamenti potrebbe rendere instabile in sistema. Inoltre non di rado alcuni aggiornamenti possono creare problemi di compatibilità con i driver presenti nel computer. Il nuovo sistema operativo definisce anche come questi aggiornamenti vengono inviati al computer ed alla rete. Per bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 è necessario andare su Impostazioni quindi bisognerà andare su Aggiornamento e Sicurezza. In questa sezione si aprirà la prima opzione Windows Update. A questo punto è necessario cliccare su Opzioni Avanzate quindi trovare e selezionare sulla voce Visualizza la Cronologia degli Aggiornamenti. A questo punto siamo arrivati nel cuore dell’applicazione degli aggiornamenti di Windows 10.

Come procedere ora? Sarà possibile disinstallare tutti gli aggiornamenti oppure solo alcuni aggiornamenti semplicemente cliccando su Disinstallare gli Aggiornamenti. Questa operazione potrebbe essere molto pericolosa quindi è chiaro che colui che si accinge ad eseguire questa operazione deve avere ben chiaro in mente cosa sta facendo e nel caso come intervenire nel caso in cui la disinstallazione di questo software crei dei problemi al sistema operativo portando le dovute contromisure.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMicrosoft, svelato nuovo corso per settore mobile
Prossimo articoloWindows 10, guida alla personalizzazione