Dal 2018 Apple non implementerà più il Touch ID sui suoi iPhone e iPad?

Dal 2018 Apple non implementerà più il Touch ID sui suoi iPhone e iPad?

Per il 2017, il colosso Apple ha conservato lo scanner Touch ID per le impronte digitali sui dispositivi iPhone 8 e iPhone 8 Plus.

Ad ogni modo, il modello realizzato per il decimo anniversario, l’ormai famoso iPhone X, non dispone del sistema di riconoscimento biometrico appena citato. Nonostante gli sforzi per incorporare il Touch ID nel display, Apple non è riuscita a perfezionare la tecnologia e si è invece concentrata sul nuovissimo Face ID. Difatti, con la fotocamera TrueDepth che offre funzionalità di riconoscimento facciale, basta dare semplicemente un’occhiata all’ iPhone X per sbloccare il dispositivo e verificare l’ identificazione per i servizi come Apple Pay.

Oggi, l’analista KGI Securities Ming-Chi Kuo, riconosciuto come il miglior analista Apple del pianeta (o almeno il più connesso), ha ribadito un commento che ha fatto il mese scorso: secondo Kuo, ilTouch ID – che ha debuttato sugli Apple iPhone 5s – sta per percorrere la stessa strada del jack audio da 3,5 mm con i modelli 2018. In sintesi l’analista afferma che tutti i modelli di iPhone e iPad che saranno presentati dal 2018 in poi non avranno il Touch ID incorporato, ma disporranno esclusivamente della fotocamera TrueDepth e del sistema di riconoscimento facciale tramite Face ID.

Apple non è stata la prima a includere uno scanner di impronte digitali su uno smartphone, ma è stata la prima a farlo funzionare. Altri produttori hanno seguito Apple e ora il 70% dei telefoni Android che saranno lanciati l’anno prossimo dovrebbero essere dotati di uno scanner per le impronte digitali. Tuttavia, sembra che Apple stia nuovamente aprendo la strada verso una nuova tecnologia.

La settimana scorsa, Kuo ha affermato che i produttori di Android stanno allontanando la loro attenzione dal mettere uno scanner di impronte digitali sotto il display di uno smartphone al fine di concentrarsi sullo sviluppo di qualcosa di simile alla fotocamera TrueDepth in modo che possano offrire un sistema di riconoscimento facciale che possa sfidare il Face ID.