Assassin's Creed Unity

Esce oggi per PC, Xbox One e PlayStation 4 l’ottavo ed ultimo capitolo della celebre saga prodotta da Ubisoft: Assassin’s Creed Unity, basato stavolta sulle vicissitudini e gli ideali di unità e uguaglianza reclamati a gran voce nella Parigi della Rivoluzione Francese; gli sviluppatori dichiarano d’aver “costruito le meccaniche di gioco più sulla cooperazione che sugli scontri” ed, infatti, oltre agli obiettivi perseguiti individualmente dal protagonista Arno Dorian – nato a Versailles e vissuto nella Parigi di fine ‘700 – vedremo qui la Confraternita degli Assassini assegnare anche missioni di gruppo da portare avanti parallelamente alla storia principale ed anche giocabili singolarmente.

Tra le innovazioni più significative di Assassin’s Creed Unity il maggior numero di ambientazioni interne: non verremo dunque unicamente catapultati nelle strade di Parigi, ma anche all’interno di abitazioni e luoghi di intrattenimento, ora totalmente esplorabili. È stato inoltre reso più fluido e realistico il sistema di combattimento ed è stata introdotta la modalità stealth, per il piacere di chi l’attendeva da tempo.

Nella dettagliata ricostruzione storica non mancano personaggi chiave come il Marchese de Sade, Maximilien de Robespierre o lo stesso Napoleone Bonaparte. Gli autori del franchise sottolineano che Assassin’s Creed Unity si ispira al concetto di “edutainment“, cioè l’unione tra educazione e divertimento, ponendo l’accento sulla capacità del prodotto di aiutare i ragazzi ad imprimere nella mente le nozioni fondamentali di storia, mentre si divertono.