Da 30 a 35 euro di aumento con la bufala bolletta Enel: analisi del messaggio WhatsApp

Da 30 a 35 euro di aumento con la bufala bolletta Enel: analisi del messaggio WhatsApp

Ci è giunto poco fa un messaggio WhatsApp che possiamo tranquillamente etichettare come bufala bolletta Enel, relativo a un aumento dai 30 ai 35 euro da pagare a causa dei morosi, secondo quanto confermato anche dai colleghi di prefissoitalia.it. In realtà la scorsa settimana era già trapelato su alcuni siti tematici qualcosa del genere, ma la vera notizia è che gli italiani dovranno farsi carico del 15% dei debiti accumulati dai vari gestori che operano nel mondo dell’energia e del gas. Insomma, come al solito un allarmismo diffuso per un qualcosa ancora in via di definizione. Le precisazioni sono doverose in un contesto così delicato, indipendentemente dal fatto che siate legati a Enel o ad altri brand come ENI o ancora a un qualsiasi altro competitor che affolli il mercato libero.

Il messaggio in questione è arrivato attorno alle 21:00, nell’ambito della classica catena WhatsApp che in questi casi prende piede velocemente tra utenti indignati. In sostanza, la bufala bolletta Enel è tale in quanto riporta dati non corretti nella misura, ma per una volta un fondo di verità c’è, perché il paradosso di questa storia è che chi paga regolarmente la cifra dovuta dovrà necessariamente andare incontro a un piccolo costo extra. Questo il testo della catena, in modo che tutti lo possiate riconoscere:

“Buonasera mi è appena arrivato questo SMS su WhatsApp:❌ FATE GIRARE! ❌ Nelle bolletta-luce dal prossimo aprile, ci saranno VERAMENTE dalle 30 alle 35€ in più (fonte ALTROCONSUMO Associazione Consumatori) per coprire i milioni di euro accumulati dai morosi (gente che non paga) NON DOBBIAMO PAGARE IN ATTESA DI DECISIONI DEL T.A.R …Io non le pago (ho già tolto la domiciliazione bancaria e pagherò la somma CHE MI SPETTA con un bollettino postale scritto a mano con l’importo decurtato della cifra che non mi spetta come da contratto) MA FUNZIONERÀ SOLO SE LO FAREMO IN TANTI. mi sembra il caso di collaborare con chi sta organizzato questa civile e giusta protesta… Che ne dici? 😉 ❌❌❌❌❌”.

Probabile che nelle prossime ore arrivi un comunicato ufficiale da parte dei gestori coinvolti in questa nuova catena arrivata a tantissimi italiani, in modo tale da smentire una volta per tutte la bufala bolletta Enel, relativamente a questi aumenti che partirebbero, come già specificato, da 30 euro e arriverebbero a un massimo di 35 euro. Occhio però a quanto avverrà realmente nelle prossime settimane, per dovere di cronaca.

Insomma, per prima cosa evitiamo di far girare la bufala bolletta Enel più del dovuto, in quanto la notizia riguardante un aumento dai 30 ai 35 euro non è stata ancora ufficializzata da Altro Consumo, benché nelle prossime settimane se ne parlerà sicuramente molto. Aspettate riscontri da fonti più attendibili piuttosto che quelli delle catene WhatsApp, perché questi messaggi nascono proprio con l’intento di ingannare gli utenti italiani. Anche a voi è arrivato il testo in questione?

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: