Se siete appassionati di dispositivi elettronici, avrete sicuramente acquistato un tablet qualche anno fa, per la curiosità di provare la novità e la potenzialità del device: quasi sicuramente si tratta di quei tablet cinesi, o uno di quei modelli a basso prezzo, che nel giro di qualche anno, sono finiti in un cassetto del comodino, perchè inutilizzabili con le app attuali, e tremendamente lenti e frustranti. A qualcuno però, è venuta la brillante idea di riutilizzare questi dispositivi obsoleti, per uno scopo più nobile, e soprattutto più funzionale del “raccogli polvere” del cassetto.
Oggi andremo a scoprire, come si può costruire uno specchio multimediale, proprio con il nostro vecchio tablet.
IMG_20150825_191621
La procedura è molto più semplice di quello che sembra, anche se richiede una piccola dose di manualità, oltre a qualche competenza nel mondo dei tablet, ma se possedete comunque il tablet obsoleto, la avrete sicuramente. Innanzitutto occorre rimediare il materiale:
  • Uno specchio in plastica, di quelli senza il fondo riflettente
  • Nastro bi-adesivo
  • Nastro di velcro
  • Carta nera
  • Nastro adesivo da imballo
  • Forbici
  • Un cavo USB  (di lunghezza appropriata per alimentare il vostro specchio multimediale)

Adesso serve l’applicazione chiamata HomeMirror di Hannah Mitt, il cui codice sorgente è disponibile a questo indirizzo, dove oltre alla App, troverete tutte le istruzioni necessarie alla creazione della vostra applicazione personalizzata (è in lingua inglese, ma con un buon traduttore non troverete grande difficoltà).

thumbs_up_mirror

In poche parole l’applicazione, visualizzerà le informazioni più importanti per noi: ad esempio potremmo avere uno specchio che funziona da orologio digitale con meteo, una bacheca di notizie e appuntamenti, con orari e numeri di telefono, o un blocco notes dove visualizzare le note memorizzate sul nostro smartphone.

HomeMirror

Ovviamente il tablet una volta montato sulo specchio, non deve più essere rimosso (ovviamente se funziona bene), e non si ha la possibilità di interagire con lo schermo dello stesso: tutte le informazioni che ci servirà visualizzare, dovranno essere inserite nel nostro smartphone, e le invierà in sincronizzazione al tablet. Una idea veramente geniale e di grande effetto, che darà un tocco di multimedialità al nostro salone, e darà una seconda vita al nostro vecchio tablet ormai in pensione.

Il video successivo, ci spiega come costruire il nostro specchio multimediale, e il risultato finale.

Fateci sapere se anche voi avete costruito lo specchio multimediale, e lasciate i vostri commenti.