Lumia 520 Android N

Un utente XDA, stanco del mancato supporto offerto in relazione al suo buon vecchio Lumia 520, ha deciso di prendere in mano le redini della situazione dimostrando come è possibile prevedere un’implementazione di sistema all’ultimo grido su uno smartphone ormai relegato all’obsolescenza. Il fatto curioso è quello di notare l’efficacia di un sistema il cui porting nulla ha a che vedere con il vecchio Windows Phone 8 a bordo del terminale.

Uscito nell’ormai troppo lontano 2013, il Lumia 520 è stato uno smartphone che ha potuto contare su processore dual-core a 1GHz con appena 512MB di memoria RAM ed un display da 4 pollici. Specifiche che al giorno d’oggi fanno ridere ma un vero surplus tecnologico per l’epoca in cui gli smartphone erano ancora in una fase di perfezionamento che, come dimostrato, può trovare nuovo modo di esistere con il multi-screen e le funzioni annesse ad Android N che, con le ultime ottimizzazioni, gira davvero discretamente a fronte di un hardware non proprio eccellente. Come precisa lo stesso utente. però, il sistema è zeppo di bug d’ogni sorta e non risulta, pertanto, essere stabile.

L’esperimento, semplicemente, ha voluto mettere in mostra quanto sia semplice procedere, se si vuole, ad un’ottimizzazione dei device. Che Nokia con i suoi terminali, in tal senso, possa fare la differenza sul mercato? Lo scopriremo. Intanto, guardate pure il video:

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteNetflix stila la classifica aggiornata dei provider italiani più veloci
Prossimo articoloZUK Edge, lo smartphone con cornici sottili arriverà il 20 dicembre