A quanto pare Google starebbe lavorando a Copresence: un sistema di condivisione multi-piattaforma che consentirebbe il trasferimento di file tra Android, iOS e Chrome.

Copresence sembrerebbe più di un semplice progetto, avendo già Google registrato un brevetto a suo nome. In effetti la funzionalità appare legata a Nearby, il servizio nato come semplice metodo di condivisione della posizione e che adesso, grazie agli attuali sforzi del colosso di Mountain View, potrebbe fornire all’utenza questa ulteriore opzione di interazione tra dispositivi vicini. Copresence, utilizzando dunque le informazioni di posizione ricavate da Nearby (oppure tramite Bluetooth), avrebbe lo scopo di consentire a dispositivi Android, iOS e Chrome di comunicare tra loro, abilitando scambio di file, foto, indicazioni di posizione, messaggi e altri contenuti attraverso connessione Wi-Fi o Wi-Fi Direct.

Inoltre sembra che Google non si voglia fermare qui ma abbia anche in serbo, dietro al progetto Copresence, un disegno più ambizioso sebbene ancora non sia chiaro cosa: magari potrebbe trattarsi di un metodo più radicale di sincronizzazione dati tra dispositivi, sul modello dei nuovi sistemi di continuità tra iOS e Mac o chissà… per saperlo non ci resta che aspettare.

Copresence 1

Copresence 2

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Crew per PC, ufficiali i requisti di sistema richiesti
Prossimo articoloQuicket, l’app per socializzare anche in aereo!