Apple si sta concentrando un po’ troppo sui suoi nuovi prodotti hardware e sta trascurando di parecchio l’App Store, praticamente il cuore dei sistemi operativi dove è possibile trovare tutto il materiale che ci occorre sia per la produttività che per lo svago. Attraverso però dei pratici meccanismi che ormai i cattivoni si saranno passati per benino chiunque riesce a far approvare sullo store un’applicazione fraudolenta che non mette al servizio del cliente niente di utile, se non costosissimi abbonamenti pensati solo per fregare soldi.

Ultimamente poi queste applicazioni si trovano anche all’interno delle liste trend dello store, per esempio in quella intitolata “produttività” è possibile trovare in posizioni piuttosto elevate applicazioni come “Microsft OneDrive e Mobile Protection”, app che hanno anche un bel rank tutto sommato. Poi vai ad aprire le App e scopri che di Microsoft o di antivirus non hanno nulla, ma ti chiedono di sottoscrivere, appoggiando semplicemente il dito sul Touch ID, abbonamenti da 100$ a settimana… assurdo. Queste app all’interno dell’App Store stanno via via aumentando e c’è il reale bisogno che Apple faccia qualcosa.

Ovviamente chi ha fatto la scoperta ha già avvisato Apple, potrebbero quindi essere già state eliminate, in ogni caso per non inciampare in applicazioni simili fate sempre attenzione in primis agli sviluppatori che realizzano l’app, date anche uno sguardo ai commenti, ne troverete tanti ottimi, ma di certo ci sarà anche qualche anima buona che vi metterà in guardia.