Consegnare pacchi con droni automatizzati, questa la sfida che hanno intenzione di affrontare alcuni dei maggiori colossi dell’e-commerce mondiali ai quali si unisce ufficialmente Google che annuncia l’inizio della distribuzione dei pacchi con droni già dal 2017, probabilmente battendo sul tempo Amazon, Alibaba e non solo.

Google infatti, come annunciato ufficialmente da David Vos, capo del progetto Wing, ha intenzione di sfidare direttamente Amazon e Alibaba nella realizzazione di un sistema di consegna dei pacchi verso l’utente finale, attraverso droni automatizzati.

Il nostro obiettivo è avviare il business commerciale entro il 2017” – Queste le parole di Vos in occasione di una convention sul controllo del traffico aereo tenutasi alle porte di Washington.

Al momento non sono stati divulgate informazioni dettagliate su quali tipi di Droni verranno utilizzati da Google ne tanto meno quali merci verranno trasportate in questo ambizioso Progetto Wing, nato nel 2014 nei laboratori di ricerca sperimentali conosciuti come Google X ed ora sotto la gestione e supervisione della neonata compagnia Alphabet, che gestisce tutte le attività di Google e non solo.

Partito come un progetto per consentire il trasporto di medicinali ed in aiuto per il trasporto di materiali nelle zone disastrate o colpite da calamità naturali, Google ha deciso di sfruttare il Progetto Winh anche in ambito commerciale, sfidando direttamente Amazon, da tempo al lavoro su un progetto simile ed in fase di sperimentazione avanzata con un drone ad otto eliche in grado di consegnare pacchi dal peso massimo di 2.3Kg in 30 minuti circa ed Alibaba, anch’essa al lavoro su un drone per la consegna dei pacchi, già in fase di test presso le città di Beijing, Shanghai e Guangzhou.

Il 2016 sarà quindi un anno importante per i tre colossi che dovranno accelerare lo sviluppo e la fase di test dei propri Droni, in modo da trovarsi pronte per un 2017 nel quale in molte città del mondo, con tutta probabilità saremo invasi da piccoli droni, pronti a consegnare direttamente a casa, i pacchi ordinati online, poche ore prima dal proprio PC, leggi permettendo ovviamente.