Commodore

A 30 anni dal debutto dell’Amiga, Commodore risorge dalle proprie ceneri con il nuovo smartphone PET che consentirà di giocare ai più famosi giochi degli anni 80 e 90.

I nostalgici di tutto il mondo, compreso chi sta scrivendo questo articolo, ricorderanno con piacere i vecchi ma splendidi videogiochi degli anni 80 e 90, giocati su Commodore 64 prima ed Amiga dopo. Purtroppo dopo anni di difficoltà economiche il colosso dei computer Commodore, non riusci a fronteggiare l’arrivo dei PC con sistema operativo DOS e Windows e l’esplosione delle console da gioco,dichiarando fallimento e ponendo così fine alla prima vera epoca dei videogiochi.

Ora a distanza di quasi 30 anni, da quel 23 luglio 1985, giorno del debutto del rivoluzionario Amiga, Commodore sta per risorgere dalle proprie ceneri sotto forma di smartphone Android, che grazie ad un particolare emulatore, consentirà di giocare ai classici videogiochi anni 80 e 90 che resero famosa la casa americana.

Il ritorno di Commodore, un idea italiana

L’idea di riportare in vita Commodore è nata da due italiani, Massimo Canigiani e Carlo Scattolini, che hanno già registrato in Gran Bretagna il marchio Commodore Business Machine Limited e si apprestano a lanciare sul mercato un nuovo smartphone Android, il Commodore PET, dotato di buone caratteristiche tecniche e soprattutto equipaggiato con un emulatore in grado di giocare ai vari Bubble Booble, Zak McKracken, The Dig, Shadow of the beast e tanti altri titoli degli anni 80 e 90.

Smartphone Commodore PET

Lo smartphone Commodore PET è un dispositivo di fascia medio-alta, dotato di un display da 5.5 pollici FULL HD, processore MediaTek 64-bit octa-core da 1.7 GHz, supporto dual SIM, connettività LTE, fotocamera principale da 13 megapixel ed anteriore da 8 megapixel, mentre la batteria sarà da 3.000 mAh. Il Commodore PET sarà commercializzato in due versione: la prima con a bordo 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna ed una seconda versione con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Per quanto riguarda la dotazione software, Commodore PET utilizzerà il sistema operativo Android 5.1 Lollipop, mentre saranno preinstallati gli emulatori VICE C64 e Uae4All2-SDL, che consentiranno rispettivamente di avviare giochi del C64 e dell’Amiga.

Commodore PET che sarà distribuito in diverse colorazioni (bianco, nero, verde, blu) dispone già di un proprio sito web ed arriverà sia in Europa (Italia compresa) che sul mercato statunitense ad un prezzo di circa 275 euro per la versione da 16GB e 330€ per quella da 32GB.

Cosa ne pensate del ritorno di Commodore e dell’arrivo di questo nuovo smartphone? Nell’attesa di poter provare il nuovo PET, concludiamo questo articolo, felici di poter dire: Bentornata Commodore!