Una parte importante dell’utenza di internet non sospetta che non solo il computer ma anche il router può essere vittima di un attacco hacker. Alcune volte questi componenti informatici sono infettati da malware che tendono a prendere il controllo della connessione. Questo mercato sta diventando sempre più affollato con molti modelli che rendono il rilascio di patch della sicurezza in linea con l’evolversi della tecnologia.

Ma cosa bisogna controllare per avere la certezza di un attacco hacker? I malware attualmente in uso tendono a prendere possesso della connessione tramite i server DNS. Questo significa che quando ci si connette ad un sito web, per esempio siti bancari oppure di portafogli elettronici, si viene rediretti verso un sito di phishing per rubare i dati personali dell’utente. Bisogna quindi tenere d’occhio il DNS. Si, ma come si fa a controllarli? Per ottenere l’indirizzo del server DNS del router non è nulla di complicato. Bisogna accedere alla pagina web dell’interfaccia del proprio router nella schermata WAN. Bisogna quindi vedere la sezione dedicata ai server DNS. Se vi sono indirizzi conosciuti come 8.8.8.8 oppure 8.8.4.4 non ci sono problemi perché si sta adoperando il servizio DNS messo a disposizione da Google allo stesso modo si possono fare sonni tranquilli se l’indirizzo è 208.67.222.222 oppure 208.67.220.220 poichè si tratta di openDNS. Bisogna cominciare a preoccuparsi se non si conosce l’indirizzo. Copiatelo e fate un controllo veloce su internet per vedere se è legittimo oppure legato a truffatori. Altro elemento importante da controllare è le impostazioni di connessione ad internet. Se è impostato su automatico va bene se invece è manuale potrebbero esserci seri problemi.

E’ un’ottima pratica comunque quella di controllare queste impostazioni periodicamente in modo tale da non avere grossi problemi con la propria connessione con il router.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung da il via agli smartphone con 6 GB di RAM
Prossimo articoloWhatsapp perde i dati, nuova falla scoperta