Lo smartphone è ormai uno strumento indispensabile nella vita quotidiana della maggior parte delle persone: un dispositivo dalle mille e più funzioni che ci semplifica la vita grazie alla presenza delle innumerevoli applicazioni dedicate.

Ad ogni modo sempre più persone lamentano problemi di affaticamento degli occhi per il tempo speso davanti a schermi di qualsiasi tipo, smartphone inclusi: questo fastidio è causato dalla luce blu emessa dai display dei vari dispositivi. Questo tipo di luce può anche incidere sulla qualità del riposo perché riesce ad interferire nella produzione di melatonina, l’ormone responsabile del sonno.

In questi ultimi anni i maggiori produttori di smarpthone e dispositivi tecnologici si sono accorti del problema ed hanno cominciato ad implementare una serie di soluzioni per proteggere la vista dallo schermo dello smartphone, scopriamo il loro funzionamento nel dettaglio:

Come proteggere la vista dallo schermo dell’iPhone

Dal sistema operativo iOS 9.3, i dispositivi Apple dispongono di Night Shift, una funzionalità predefinita per la protezione degli occhi. Per attivarla basta toccare la voce “Impostazioni“, scegliere l’opzione  “Schermo e luminosità” e toccare la sezione “Night Shift“.

A questo punto è possibile attivare la modalità manuale , attivando e disattivando il filtro secondo le proprie necessità, o la modalità automatica che si sincronizza con l’orario locale e parte dalle 22.00 fino alle 7.00 del mattino regolando automaticamente il colore del display per rendere la lettura più confortevole negli ambienti con scarsa luminosità.

Come proteggere la vista dallo schermo dello smartphone Android Nougat

Anche Google ha deciso di intervenire per proteggere la vista dei propri utenti ed ha deciso di aggiungere la Modalità Notte al’interno dell’attuale sistema operativo Android Nougat: per attivarla basta toccare la voce “Impostazioni“, scegliere l’opzione “Display” e quindi accedere alla “Modalità Notte“: tale funzione può essere anche attivata in automatico a determinati orari.

Come proteggere la vista dallo schermo dello smartphone con un’applicazione gratis

Molti smartphone top di gamma come Samsung, Honor, Huawei, Asus e OnePlus possiedono l’utilissima funzione già all’interno delle loro impostazioni, mentre altri modelli più economici ne sono sprovvisti: per questo sono disponibili sul Play Store di Google numerose applicazioni che consentono di attivare il filtro per proteggere la vista su tutti i dispositivi Android.

Tra questi spicca l’applicazione gratuita chiamata “Filtro Luce Blu“:  questa semplice app possiede tutte le funzionalità presenti negli smartphone con Android Nougat, ma con qualche peculiarità in più, come la possibilità di impostare una scorciatoia da mettere nella schermata principale o un widget da posizionare nella barra delle notifiche.

Il funzionamento dell’app è davvero basilare: basterà lanciare l’applicazione e quest’utlima attiverà automaticamente il filtro. Sono disponibili varie colorazioni naturali: Filtro Luce Blu consente inoltre di regolare i colori per ridurre l’emissione di luce che causa affaticamento della vista. Si può anche scegliere di mostrare o nascondere la visualizzazione del filtro nella barra di stato e se lanciare automaticamente l’applicazione all’avvio.

L’applicazione è gratuita e presenta annunci pubblicitari. Acquistando la versione a pagamento è possibile rimuovere gli annunci.

Di seguito il badge per scaricare l’applicazione Filtro Luce Blu direttamente dal Play Store di Google:

[appbox googleplay jp.ne.hardyinfinity.bluelightfilter.free&hl=it]