Samsung Galaxy Note 7

Samsung Italia ha snocciolato nel dettaglio i passaggi salienti per richiedere il rimborso totale dei Galaxy Note 7 smerciati nel nostro paese. Il phablet Android con S-Pen, si badi, è oramai espunto da qualsivoglia manovra di commercializzazione (ivi compreso le unità sostitutive) in ragione del blocco definitivo della produzione annunciato dalla compagnia di Seoul nel corso della giornata di ieri. La divisione italiana di Samsung ha provveduto pertanto a far definitiva chiarezza sulla questione, nel tentativo di chiuder al meglio una vicenda che ha assunto connotati per certi versi grotteschi.

<<Siamo un leader tecnologico responsabile e fortemente impegnato nel far sentire i nostri clienti in ogni istante sicuri, entusiasti e ispirati, mantenendo alta l’eccellenza dei nostri prodotti. Vogliamo dimostrare di essere concretamente vicini ai nostri consumatori italiani e per questo stiamo lavorando ad un programma dedicato per ringraziarli della fiducia che ci stanno dimostrando>>, ha affermato in una nota Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Electronics Italia.

La divisione italiana non ha mancato di snocciolare numeri e porre alcune dovute specificazioni. Galaxy Note 7 non è infatti mai stato ufficialmente messo in commercio nel nostro territorio (data di vendita ufficiale era il 2 settembre scorso), giacché il lancio sarebbe dovuto avvenire a seguito di quello internazionale oltre che a stretto gomito con quello orchestrato dagli altri paesi europei. Il dispositivo è stato tuttavia iscritto all’interno di una preliminare fase di pre-ordini, prassi quest’ultima abbastanza gettonata ed in voga nei prodotti dell’elettronica e non soltanto: i dati messi a nudo da Samsung Italia fanno leva su circa 4mila unità di Galaxy Note 7 pre-ordinati, mentre quelli consegnati sono poco meno della metà.

Proprio per questo, a tutti i consumatori che hanno acquistato in pre-ordine il nuovo phablet Android Samsung sarà garantito – tiene a specificare la nota ufficiale – <<un rimborso totale e immediato dell’importo versato. Sempre a questi consumatori, verranno inoltre spediti subito dopo la restituzione del Galaxy Note 7, i premi promessi nella fase di pre-ordine (trattasi nello specifico del visore Gear VR e della microSD da 256 gigabyte griffata Samsung, un bundle indubbiamente corposo ed interessante)>>. Nel tentativo di render più snello e chiaro il processo di ritiro di Galaxy Note 7, Samsung Italia ha altresì attivato un numero verde dedicato (800 025 520) ed un sito web dedicato http://www.samsung.com/it/note7exchange/

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovo volantino Trony, tutto a 49 euro
Prossimo articoloMicrosoft Hololens arrivano in Europa: prezzo di lancio 3299 €