Come ottenere il patentino drone

Come ottenere il patentino drone

Che cos’è il patentino per droni?

Con il termine di patentino per droni si indica un modo per identificare l’attestato ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) necessario per permettere ai droni di volare, quelli che abbiano un peso uguale o maggiore ai 250 grammi, spesso usati in ambito lavorativo e professionale.

Alle volte viene usato questo termine per indicare quel certificato che permetta a chi è amante del pilotaggio di aeromobili di far librare in aria i propri quadricotteri dopo aver ottenuto una forte autorizzazione che qualifica il pilota ad usarlo. Tutti i patentini devono essere rilasciati da ENAC, l’ente nazionale che stabilisce e cura le norme del volo in Italia. Per poterlo ottenere non è più necessario fare dei corsi pratici ma basta quindi la fase teorica.

Senza patentino che si rischia? E quanto costa?

Chi pilota un drone senza essere in possesso del patentino va ad affrontare sanzioni pesantissime. Se il drone viene utilizzato per hobby o lavoro, ci vuole sempre questo pezzo di carta e anche l’assicurazione con sè (portandole sempre addosso), dato che in caso di un controllo delle forze dell’ordine sono dei documenti obbligatori.

Infatti, con il nuovo regolamento previsto, il patentino diventa quindi indispensabile quando il drone è uguale o maggiore a 250 grammi. Senza di esso non si hanno le giuste informazioni per usare il quadricottero e dove poterlo far volare. Se si viene beccati senza si rischia addirittura l’arresto fino ad un anno di reclusione ed un’ammenda fino a € 1032.

Questo fa intendere che si va subito sul penale. Inoltre se si viene colti in flagrante mentre il drone viene fatto volare in situazioni, posti o condizioni in cui non si dovrebbe utilizzare, la questione si complica. Scatta dunque la denuncia penale automaticamente, dovendo assumere un legale che bisognerà pagare dato che ci sarà un processo. In caso non ci siano stati danni, i giudici potrebbero essere più morbidi nella condanna. Infine potrebbe subentrare la confisca del drone. Quindi è bene collaborare con la giustizia e le norme che il pilotaggio prevede, acquistando quindi quella licenza una volta superato l’esame. Questo attestato ha un costo uguale per tutti, ovvero € 31, ed è possiible svolgere online sul sito dell’ENAC.

Come ottenerlo?

Ovviamente per essere in possesso del patentino per volare con un drone è necessario iscriversi sul sito dell’ENAC, fare il login e poi iniziare il test. Tuttavia c’è bisogno di una buona preparazione prima di poterlo svolgere, vedi qui Dronext.eu, un sito in grado di aiutare chi si addentra anche per la prima volta in questo mondo favoloso del pilotaggio di droni.

Qui si può acquistare una guida con ben 535 domande con risposta in grado di aiutare i potenziali piloti a memorizzarle tutte in poco tempo. Dronext.eu è l’unico in Italia capace di far superare l’esame al 100% in maniera davvero veloce ed eccellente, uno strumento efficace per lo studio e il ripasso delle norme di volo.

Secondo le norme del 2021 sul volo dei droni è obbligatorio sia per i professionisti che per gli hobbisti avere il patentino per le categorie A1-A3. Sono già tanti i feedback positivi degli utenti che hanno scelto questo sito per imparare bene le norme di volo sui droni. In tanti hanno superato l’esame al primo tentativo grazie alla guida, mentre altri addirittura senza errori. Nulla di complicato, quindi. Il tutto reso possibile grazie al manuale di Dronext.eu, realizzato davvero bene.