Come abilitare Camera2 API su Xiaomi Mi A1 senza perdere aggiornamenti OTA

Come abilitare Camera2 API su Xiaomi Mi A1 senza perdere aggiornamenti OTA

Sappiamo ormai con certezza che Xiaomi Mi A1 non è dotato – almeno di default – delle Camera2 API, necessarie per migliorare la qualità fotografica dello smartphone (e al tempo stesso sfruttare funzionalità particolari, come la modalità ritratto, gli adesivi AR e altro ancora) attingendo, per l’occasione, ai vari porting non ufficiali della Google Camera HDR+ presenti sulla community di XDA.

A una tale mancanza si era finora posto rimedio tramite passaggi piuttosto complessi e, soprattutto, invalidanti la garanzia. In buona sostanza, l’utente avrebbe dovuto effettuare il root del dispositivo e, in via successiva, metter mano alle proprietà di sistema, modificando opportunamente un parametro del file di sistema build.prop riguardante l’abilitazione delle API Camera2. Passaggi tutto sommato agevoli e accessibili per gli utenti più “smanettoni” e smaliziati, ma che pur tuttavia paiono esser in contraddizione con la natura dello smartphone Xiaomi: quello di esser un Android One e, di conseguenza, ricevere a cadenza mensile i vari aggiornamenti software a mezzo OTA (Over The Air).

Questo piccolo particolare ha insomma frenato molti ad installare la Google Camera HDR+ su Xiaomi Mi A1. Eppure, in ossequio ad alcune scoperte della community di XDA, è possibile aggirare con successo l’ostacolo e abilitare le Camera2 API senza perdere gli aggiornamenti OTA. Merito dello sviluppatore flex1911, che proprio in queste ore ha pubblicato una piccola guida in tal senso.

Il trucco sembra esser comunque abbastanza efficace. In soldoni, si dovrà dapprincipio sbloccare il bootloader, effettuare il root del dispositivo in modo da poter abilitare l’API Camera2 tramite un comando setprop. Tuttavia, una volta apportate le modifiche di cui sopra, basterà disinstallare completamente Magisk e bloccare nuovamente il bootloader per poter ripristinare la ricezione a mezzo OTA degli aggiornamenti di sistema.

La guida è spiegata passo passo ma chiaramente si rivolge ad una utenza che ha comunque dimestichezza con gli argomenti in questione. Ed è per questo che consigliamo ai possessori di Xiaomi Mi A1 di procedere soltanto se consapevoli, onde incappare in procedure che potrebbero compromettere il buon funzionamento dello smartphone.

Vi lasciamo alla guida accessibile a QUESTO INDIRIZZO, così da poter abilitare le Camera2 API su Xiaomi Mi A1 e installare – senza perdere gli aggiornamenti OTA – la Google Camera HDR+. Pronta a questo punto a migliorare ulteriormente la qualità fotografica di uno smartphone già di suo interessantissimo per caratteristiche e prezzo contenuto. Ora presente anche su Amazon Italia, con garanzia e spedizione Prime.

[trovaprezzi prodotto=’Xiaomi Mi A1′]