Negli Stati Uniti è in corso una class action approvata da una corte federale di New York contro il colosso Sony: il produttore giapponese è accusato di aver “gonfiato” le dichiarazioni riguardo l’impermeabilità di 24 modelli Xperia tra smartphone e tablet.

I proprietari di alcuni dispositivi Sony Xperia potrebbero quindi finire per ricevere un rimborso del 50% del prezzo al dettaglio del dispositivo mobile.

Il caso ruota intorno alla “falsa dichiarazione” di Sony dei dispositivi denominati come impermeabili, ma alcuni utenti affermano che i prodotti non sono stati progettati per un uso in acqua prolungato: “Sony ha sfruttato alcune valutazioni internazionali di resistenza all’acqua per lanciare una campagna di marketing ingannevole per promuovere i dispositivi”.

Come accennato poco fa, i partecipanti alla class action chiedono quindi di ottenere un rimborso fino al 50% del prezzo pagato oppure, in alternativa, un’estensione di dodici mesi della garanzia offerta dal produttore.

Tuttavia il colosso nipponico ha tempo fino a dicembre per trovare un accordo o per mettere a punto una buona strategia difensiva. Non ci resta che attendere ulteriori riscontri.

I dispositivi coinvolti nella class action sono i seguenti:

  • Xperia M2 Aqua
  • Xperia M4 Aqua
  • Xperia ZR
  • Xperia Z Ultra
  • Xperia Z1
  • Xperia Z1 Compact
  • Xperia Z1s (T-Mobile)
  • Xperia Z2
  • Xperia Z3
  • Xperia Z3 Compact
  • Xperia Z3 (T-Mobile)
  • Xperia Z3v (Verizon)
  • Xperia Z3 Dual
  • Xperia Z3+ Dual
  • Xperia Z3+
  • Xperia Z5
  • Xperia Z5 Compact
  • Xperia Z2 Tablet (Wi-Fi)
  • Xperia Z2 Tablet (LTE)
  • Xperia Z2 Tablet (Verizon LTE)
  • Xperia Z3 Tablet Compact (Wi-Fi)
  • Xperia Z3 Tablet Compact (LTE)
  • Xperia Z4 Tablet (Wi-Fi)
  • Xperia Z4 Tablet (LTE)

 

FONTEPhonearena.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Galaxy Note 8, preordine in offerta con Vodafone
Prossimo articoloSamsung Gear Fit 2 Pro, presentata ufficialmente la nuova smartband