Non tutti conoscono il termine “rimbalzo” legato alla navigazione web ma sicuramente in molti non sopportano questo problema al quale, finalmente, Google dice stop con un nuovo aggiornamento di Chrome.

Con termine rimbalzo infatti si intende quel fastidioso problema che si verifica durante la lettura di un articolo sul web quando, all’improvviso, il browser decide senza alcun plausibile motivo di riposizionarsi ad inizio pagina. Questo problema avviene in realtà quando la pagina web visitata carica nella parte superiore una immagine, spostando tutto il contenuto verso il basso e portando erroneamente il browser a riposizionarsi ad inizio pagina.

Google finalmente però è riuscita a comprendere il problema e la frustrazione provocata da questi rimbalzi, introducendo in Chrome la funzionalità “Scroll Anchoring” che blocca la posizione del browser sul contento in visione, eliminando così la maggior parte del problema.

Nel dettaglio, la nuova funzionalità “Scroll Anchoring” eliminerà almeno 3 salti per pagina web e già disponibile per tutti gli utenti che utilizzano la versione 56 o successiva di Chrome su PC Windows, Mac, Linux e dispositivi mobile.

FONTEFonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteInstagram Direct, arrivano diverse novità
Prossimo articoloScuola sequestra Xbox One e PS4 ad alunni per migliorare i voti