root

Visti i passi avanti già fatti in passato, nessuno pensava che avremmo dovuto attendere molto prima di vedere il root su Android 5.0 Lollipop.

Di recente Google ha reso disponibile l’immagine stock con Android Lollipop per il suo tablet di bandiera, il Nexus 9, occasione ghiottissima per provare ad effettuarne il root.

Come prevedibile l’attesa è stata molto breve, Chainfire, ormai famosissimo sviluppatore proprio per i suoi software di supporto al rooting tra i quali SuperSU, è riuscito nell’opera.

I binari root sono stati inseriti, purtroppo non con CF-Auto-Root, sempre di Chainfire, il quale seppur sembrava pronto per Android 5.0, purtroppo non è riuscito nell’opera.

CF-Auto-Root ha fallito in quanto al momento il software non è aggiornato per operare con patch a runtime, come richiede Lollipop, pertanto il supporto ai 64bit di recente inserito non è stato sufficiente.

Per fortuna il metodo “manuale” funziona, basta inserire alcune linee di codice tramite terminale ed il gioco è fatto.

Fondamentale è lo sblocco della funzionalità “fastboot oem unlock” che potete trovare nelle opzioni sviluppatore, novità di Lollipop, che permette lo sblocco del bootloader direttamente da questo menù.

Per tutti i dettagli sull’operazione vi rimandiamo al thread su XDA, ma mi raccomando: attenzione!