CES 2018, HTC Vive Pro è il nuovo potente visore della compagnia

Il CES 2018 sta andando avanti ed HTC ha sfruttato la fiera internazionale per dare visibilità al suo nuovo HTC Vive Pro. E’ il nuovo potentissimo visore che la compagnia lancerà nel corso dei prossimi mesi sul mercato. Il visore arriva il un periodo in cui la realtà virtuale non ha ancora preso il volo con gli utenti che apprezzano questa tecnologia ma che evidentemente non sono ancora pronti a fare il salto. Molti ritengono infatti che queste tecnologie con i visori, seppur molto interessanti, non sono ancora mature. Che il nuovo visore della casa taiwanese possa far cambiare loro idea?

CES 2018: ecco il nuovo HTC Vive Pro

“Esiste una chiara necessità nel mercato VR di offrire un’esperienza VR di qualità elevata con display ad alta risoluzione, audio integrato e i migliori componenti disponibili oggi in un auricolare. Vive Pro offre un aggiornamento immediato sia per gli appassionati di realtà virtuale che per le imprese che desiderano utilizzare la migliore esperienza VR.”

Queste le parole di Daniel O’Brien, GM US, Vive. La compagnia crede ovviamente moltissimo nel proprio visore. Il modello di dispone un nuovo doppio display OLED con risoluzione 2880 x 1600 pixel. Una risoluzione elevatissima che garantirà immagini ancora più nitide. Ovviamente però non ci sono miglioramenti solo sul fronte del video ma anche sotto l’aspetto audio. Sono state integrate in HTC Vive Pro delle nuove cuffie che dispongono anche di amplificatore incorporato. Presenti poi due microfoni che permettono una perfetta cancellazione del rumore. Nella parte anteriore poi trovano posto due telecamere.

adattatore wireless
adattatore wireless

Se sono i fili a spaventarvi vi farà piacere sapere che grazie ad HTC Vive Wireless Adaptor i visori VR della compagnia potranno essere usati senza fili sfruttando al tecnologia Intel WiGig. Infine vogliamo parlarvi di Viveport VR.

Viveport VR è un nuovo modo di scoprire e visionare i contenuti per il tuo visore. Basta cataloghi in 2D o menù di bassa qualità. L’utente potrà letteralmente “viaggiare” all’interno dei “negozi” per scoprire ed avere un’anteprima dei contenuti che acquista. Il nuovo visore dovrebbe arrivare durante il corso dell’anno ad un prezzo che però non è stato svelato, ma immaginiamo sia molto salato.