In occasione del CES 2016 da poco iniziato, Fitbit ha annunciato il suo primo smartwatch: il Fitbit Blaze. Il nuovo indossabile studiato per il fitness, ha un design esagonale ed è il primo wearable dell’azienda ad offrire un display touchscreen a colori.

Il Fitbit Blaze non è il diretto successore di nessuno dei prodotti lanciati lo scorso anno dalla stessa azienda, e può essere posizionato tra il Fitbit Charge HR e, il Fitbit Surge per prezzo e caratteristiche. A differenza del Fitbit Surge infatti, il Fitbit Blaze è sprovvisto di tracciamento GPS ma sono comunque disponibili le opzioni di notifica e la capacità di controllare la musica sullo smartphone collegato.

Fitbit-Blaze-2

Anche con queste caratteristiche, il Blaze è decisamente ancora focalizzato sul fitness e sulla salute. E’ in grado infatti di monitorare i passi, le calorie bruciate, e riconosce automaticamente 15 diversi tipi di esercizi. Oltre a questo, il Fitbit Blaze riconoscerà automaticamente attività come corsa, tennis, basket e calcio, senza dover avviare un’attività. In termini di autonomia, l’azienda ha dichiarato che sarà possibile utilizzare questo dispositivo tutto il giorno, per 5 giorni consecutivi senza doverlo ricaricare; inoltre il Fitbit Blaze ha un cardiofrequenzimetro ottico interno che è in grado di controllare la frequenza cardiaca ogni cinque secondi, o ogni secondo quando si sta praticando dell’attività fisica.

Il Fitbit Blaze sarà comunque in grado di estrarre i dati relativi alla posizione dallo smartphone collegato, anche se lascia un pò perplessi la scelta di non aver voluto inserire il tracciamento GPS nativo nello smartwatch. Gli utenti potranno infine visualizzare tutti i dati su salute e benessere attraverso l’applicazione Fitbit, disponibile su iOS, Android e Windows Phone.

Per quanto riguarda il design, è stata scelta la formula del “totalmente rimovibile”: sia il telaio che i cinturini, infatti, possono essere rimossi e sostituiti. Per quanto riguarda la disponibilità di accessori di terze parti, ancora nessuna informazione ma, il Fitbit Blaze avrà a disposizione tre modelli di cinturini acquistabili separatamente: in acciaio inox al prezzo di 140 € e in pelle al prezzo di 100 €, in gomma al prezzo di 30 €.

 

Il Fitbit Blaze sarà disponibile inizialmente solo con cornice in argento, mentre le versioni con oro rosa e nero saranno disponibili nel corso dell’anno. L’azienda inizierà le vendite di questo nuovo dispositivo nel corso dell’anno, ma potrete preordinarlo sin da subito direttamente dal sito ufficiale al prezzo di 230 €.