L’azienda Giapponese Nu Ans ha presentato al CES 2016 di Las Vegas il Neo, un nuovo smartphone di fascia media basato su Windows 10 Mobile che testimonia il crescente interesse verso il sistema operativo di Microsoft anche da aziende non note tra i big della tecnologia. Ma Nu Ans Neo non è solo questo in quanto integra una back cover removibile divisa in senso orizzontale. Ogni metà è sostituibile con un’ampia serie di alternative in diversi materiali e finiture – dal legno alla pelle fino alla classica plastica. Al momento, sono disponibili ben 64 combinazioni diverse ma Nu Ans ha già previsto ulteriori tipologie della back cover al fine di rendere ancora più personalizzabile il terminale.

Tra la capiente batteria da 3350 mah e la cover, l’azienda nipponica ha ricavato una cavità che permette di ospitare fino a due tessere dalle dimensioni di una carta di credito in modo da poter pagare tramite i chip NFC (oppure passare abbonamenti di qualsiasi sorta) semplicemente avvicinando il terminale al sistema. Tutto ciò ha incrementato ovviamente lo spessore, di 11 mm che però è ben dissimulato dalle forme del telefono.

Per quanto riguarda l’hardware, abbiamo un insieme di componenti di fascia media che possono essere ben comparate a quelle di HTC One A9 con la quale Nu Ans Neo condivide il processore (ovvero il nuovo Snapdragon 617 di Qualcomm).

Ecco tutti i dettagli:

  • Display da 5 pollici HD  con 294 ppi 294
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 617
  • CPU: 1.5 GHz Octa-Core ARM Cortex-A53 a 64-bit
  • GPU: Adreno 405
  • 2 GB di RAM
  • 16 GB di storage, espandibili con micro SD
  • Fotocamera principale: 13 Megapixel BSI ed apertura f/2.0
  • Fotocamera anteriore: 5 Megapixel, BSI ed apertura f/2.4
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac, LTE, USB Type-C
  • Batteria da 3350 mAh
  • Dimensioni: 141 x 74.2 x 11.3 mm
  • Peso: circa 150 g
  • Windows 10 Mobile con supporto a Continuum

Purtroppo nonostante l’hardware sia molto interessante, Nu Ans Neo sarà distribuito esclusivamente in Giappone, almeno all’inizio, ma speriamo possa arrivare anche in Europa vista la bontà del progetto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCES 2016: Galaxy TabPro S con Windows 10 è ufficiale, Samsung abbandona per la prima volta Android per sfidare Microsoft
Prossimo articoloCES 2016: LeTv conferma quanto detto, Le Max Pro con Sanpdragon 820