Per cercare di incrementare le vendite dei dispositivi, Intel ha annunciato al CES di Las Vegas la nuova piattaforma Dual OS. Il colosso di Santa Clara ha confermato che i suoi processori verranno installati nei computer che possono passare da Windows ad Android con la pressione di un pulsante.  In realtà, già sette mesi fa, ASUS e Samsung avevano mostrato laptop ibridi con Windows 8 e Android, ma Intel ha lavorato per velocizzare il passaggio tra i due sistemi operativi. I suoi ingegneri hanno ottimizzato Android per i chip x86 destinati ai tablet (Bay Trail), quindi il porting sui chip Haswell ha richiesto poco tempo.

intel-android-windows-dual-boot-devices

 

I produttori di dispositivi mobili da questo momento in poi avranno la possibilità di offrire ai consumatori i vantaggi di entrambe le piattaforme con un unico dispositivo. Al momento non sono arrivate dichiarazioni da Redmond, ma Microsoft potrebbe teoricamente impedire il “matrimonio” tra Windows e Android. Il suo obiettivo è unire Windows RT con Windows Phone, quindi il sistema operativo Google diventerebbe un concorrente troppo pericoloso. È meglio lasciare ai produttori di PC la decisione di supportare Android oppure cercare di ostacolare i piani di Intel, eventualmente aumentando il costo delle licenze di Windows?

 

asus-transformer