Come cercare di salvare un PC inzuppato

Come cercare di salvare un PC inzuppato

Dopo avervi illustrato i vari procedimenti da eseguire per salvare il vostro smartphone caduto nell’acqua ecco una guida in cui vi spiegheremo come cercare di salvare un PC inzuppato di acqua. Si tratta certamente di una situazione scomoda e capita più spesso di quanto possiate immaginare.

Magari utilizzate il vostro PC mentre bevete una tazza di te o un bicchiere di acqua e per un motivo o per un altro ecco combinato il pasticcio. Il liquido devasta completamente il vostro PC ed ora non sapete più che fare. Se vi ritrovate a leggere questa guida sappiate che non c’è assolutamente tempo da perdere.

Spegnere immediatamente il dispositivo

spegniloSe è capitato l’inevitabile spegnete subito il dispositivo. Se riuscite eseguite il metodo di spegnimento tradizionale, se il PC non risponde ai comandi tenete premuto il tasto di accensione/spegnimento. Se il liquido va a toccare i circuiti potrebbe causare un corto circuito. E’ quindi assolutamente essenziale essere tempestivi e non perdere tempo.

Togli il PC dall’acqua

Se il PC è ancora appoggiato li dove è accaduto il misfatto faresti bene a sollevarlo e comunque rimuoverlo da tale postazione. Magari sei stato fortunato e il Computer non è entrato eccessivamente in contatto con il liquido, quindi spostalo tempestivamente.

Rimuovi tutte le periferiche e la batteria

Un altra cosa da fare è quella di rimuovere tutte le periferiche che sono collegate al PC. Avete un mouse? staccatelo, così come qualsiasi altro accessorio. Rimuovete anche la batteria. Oggi non tutti i PC permettono di rimuovere la batteria ma se il vostro Computer vi regala questa possibilità staccatela immediatamente. Un PC inzuppato deve essere sottoposto a diverse misure cautelative e rimuovere la batteria (se possibile) è una di queste.

Asciuga tutto per quanto possibile

asciugamanoUna volta spento, rimosse tutte le periferiche e salvato il salvabile è ora di asciugare li dove è possibile. Utilizzare un’asciugamano ovviamente asciutto, altrimenti andrete semplicemente ad aumentare il danno. Avvolgete completamente il PC e posizionatelo su una superficie piana sperando che l’acqua fuoriesca. Lasciatelo ad asciugare possibilmente in una stanza calda ed asciutta per non far creare umidità. Lasciate almeno per 24h il PC ad asciugare. Dopo le prime 24h capovolgetelo e lasciato ad asciugare per altre 24h.

Se il PC è fuori garanzia considera l’apertura del portatile

aprire PCSe il computer è fuori garanzia dopo queste 48 ore di pausa valuta se aprirlo. Alcuni PC permettono infatti di accedere alla componentistica interna facilmente. Se anche il tuo portatile ha questa possibilità aprilo e controlla che tutto sia OK. Se trovi tracce di acqua tamponale delicatamente con un panno in microfibra.

Ricomponi il PC inzuppato e prova ad accenderlo

A questo punto hai fatto tutto il possibile. Ricomponi il PC e se te la senti prova ad accenderlo. Se sei fortunato tutto tornerà a funzionare come sempre, se invece non funziona purtroppo è il caso di passare per l’assistenza tecnica, anche se a pagamento. La prossima volta fai più attenzione e non utilizzare il PC se ci sono liquidi nei paraggi, altrimenti ci ritroveremo di nuovo qui.