Cattive notizie Intel: stop alle patch Spectre per le CPU più datate

Cattive notizie Intel: stop alle patch Spectre per le CPU più datate

Meltdown e Spectre sono stato un colpo duro per il mercato della tecnologia. Intel forse è stata la compagnia che più di tutte ha accusato il colpo. Fin da subito, dopo la diffusione di tutti i dettagli riguardo le “nuove” vulnerabilità scoperte, ci si è portati avanti nel realizzare una serie di patch per tappare i vari buchi.

Le patch avrebbero dovuto raggiungere tutte le CPU, anche quelle più datate ed ormai obsolete. Tutte le CPU realizzate negli ultimi 10 anni (e forse anche oltre) sono colpite da questi problemi. Prima di pensare ai vecchi processori ci si è concentrati su quelli più recenti, tuttavia ultimamente i piani della compagnia sono improvvisamente cambiati.

Niente Patch Spectre per vecchi processori Intel

Meltdown e SpectreEssendo un problema serio la compagnia rilascia regolarmente degli aggiornamenti indicando su quali CPU è in arrivo la nuova patch. Questo mese la sorpresa visto che molti processori in elenco sono stati abbandonati a se stessi, quindi non verrà prodotta alcuna patch. Una scelta sicuramente curiosa che però fa imbufalire i clienti.

Intel ha affermato che ci sono tantissime ragioni che hanno spinto gli ingegneri ad abbandonare lo sviluppo delle patch per le seguenti CPU. In primis non vi è un software adeguato che permetterebbe una corretta distribuzione dell’aggiornamento. Secondariamente su questi processori, sempre secondo Intel, sarebbe particolarmente difficile sfruttare le falle di sicurezza, per questa ragione i sistemi che montano queste CPU sono da considerati come “più sicuri” di altri. Siete della stessa opinione? In basso l’elenco completo con le ultime novità sugli aggiornamenti.

Fonte | Intel