Call of Duty WWII: niente Sprint illimitato e niente recupero della salute automatico

Si ritorna a parlare di uno dei giochi più attesi in arrivo il prossimo 3 novembre, ovvero Call of Duty WWII, un magico ed attesissimo ritorno alle origini per uno degli sparatutto più apprezzati di sempre. Arrivano nuove informazioni su quelli che saranno i meccanismi fondamentali alla base del gioco. Oltre all’assenza del recupero automatico della salute annunciato qualche settimana fa pare che ai giocatori sia stata negata anche la possibilità di eseguire sprint infiniti rendendo i giocatori tutti un po’ più umani.

Call of Duty WWII, niente recupero della salute e sprinti nfinito, siete umani, non robot

Call of Duty WWII, ancora conferme per un possibile sviluppo su Nintendo SwitchIn effetti con gli ultimi 2-3 titoli si era davvero toccato il fondo arrivando a proporre giochi davvero molto distanti dalla visione di CoD. Super soldati corazzati, robot, sentinelle, droni aerei, pistole laser, insomma, il caro buon vecchio Call of Duty che fine ha fatto? Battlefield 1 ha catturato i videogiocatori che richiedevano a gran voce un gioco di questo tipo e Activision ha capito troppo tardi l’errore.

Il con prossimo capitolo si ripartirà da zero, quindi addio al recupero istantaneo della salute, che andrà integrata via medikit immaginiamo, via anche alla possibilità di effettuare scatti infiniti per tutta la mappa, cosa che nemmeno Usain Bolt riuscirebbe a fare (o forse si?). Bisogna però poi chiarire la questione multiplayer, si potranno integrare dei potenziamenti per ripristinare parte di queste feature perse?

FONTEfonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteMinecraft diventa un MMO grazie a Wynncraft
Prossimo articoloFractal Focus G: nuovi case funzionali, attraenti e super economici