Dopo Adam, il primo tablet Android prodotto dalla Notion Ink, la casa indiana ci riprova, questa volta puntando su Windows 8.1 con il suo nuovo modello: Cain.

Nomi a tema biblico che non devono lasciar illudersi, il prodotto è di alta qualità ed ha ottenuto già un discreto successo. Seguendo la linea che sta contraddistinguendo i tablet Windows, ecco che nasce un “ultra tablet”, come definito dall’azienda, un mix tra un ultrabook ed un tablet, offrendo al cliente un prodotto che garantisca una migliore interazione come con un desktop, ma la flessibilità ed usabilità di un tablet.

Uno schermo IPS da 10.1 pollici, con risoluzione di 1280X800, accompagna il tablet insieme ad un processore Quad Core Intel Atom Z3735D da 1.33ghz, con overclock fino a 1.73 ghz in modalità turbo. Due i gb di ram e ben 32 gb di memoria interna sempre espandibile tramite microSD. Più carente invece l’aspetto fotografico, con una fotocamera frontale e posteriore da soli 2megapixel.

Per quanto riguarda la connettività siamo sul classico, ma con qualcosa in più: WiFi, USB 3.0 microusb, mini HDMI, jack da 3.5mm e Bluetooth 4.0 che ci ha particolarmente sorpresi. Porta USB di tipo host compatibile con la maggior parte delle chiavette 3G attualmente in commercio. Inclusa, inoltre, una tastiera con mouse, ad aggancio magnetico che fungerà anche da cover, permettendo così di trasformare il tablet in un piccolo ultrabook.

Batteria da 7.900 mAh abbastanza nell’ordinario, con 7 ore di riproduzione video e 10 ore di navigazione internet. Disponibile a circa 250€ (19.990 rupie) su Snapdal, popolare ecommerce indiano.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook continuerà ad effettuare esperimenti sugli utenti ma in modo più corretto!
Prossimo articoloFacebook si interessa alla nostra salute