ebay

Ebay, sito must delle compravendite online compierà 20 anni il 3 settembre; da allora ha raggiunto un fatturato globale di 83 miliardi di dollari e oggi resiste agli attacchi di altri giganti del commercio elettronico: Amazon e Alibaba, Google e Facebook.

Fondata tra le mura di casa da un programmatore di nome Pierre Omidyar il 3 settembre 1995, non ci si aspettava davvero che dal sito AuctionWeb, potesse nascere il portale Ebay e tutto il suo indotto. Con un fatturato di 83 miliardi di dollari e l’avvenuta divisione da PayPal, Ebay è pronta a festeggiare questo ventennio puntando ad un nuovo rilancio, per sfidare i concorrenti di oggi. Tutto è cominciato con l’asta di un puntatore laser guasto venduto a poco meno di 15 dollari per poi arrivare nel 1998 quando la società si quotò in borsa, continuando il suo percorso aumentando i servizi offerti e acquisendo nel 2002 il sistema di pagamenti PayPal, passando per Skype nel 2005 (oggi di proprietà Microsoft) e per StubHub nel 2007, focalizzandosi anche sulla vendita di biglietti per eventi.

In questo ventennio abbiamo visto aste record come la vendita di uno yacht per 168 milioni di dollari nel 2006, finora asta imbattuta – e momenti di estrema difficoltà come l’attacco hacker di un anno fa oppure il blocco del portale per quasi un giorno nel 1999.

Ebay coglie l’occasione di questo compleanno per festeggiare con eventi programmati il 10 e 11 settembre a San Jose e sempre il 10 settembre con un evento a Milano. Eventi che serviranno all’azienda per fare il punto della situazione e per spiegare come intende proseguire nel futuro senza la collaborazione di PayPal. Distacco che renderebbe la compagnia più debole agli occhi degli analisti. Buon compleanno Ebay!

CONDIVIDI
Articolo precedenteWindows 10, disattivare gli aggiornamenti automatici della app per risparmiare traffico dati
Prossimo articoloGigaset MobileDock, il mobile sposa la tecnologia cordless DECT di casa