anti spoiler

Google brevetta un rivoluzionario sistema anti spoiler per non rischiare di conoscere in anticipo la fine di un film o di una serie tv.

Google ha messo a punto un sistema brevettato anti spoiler per evitare il continuo ripetersi di quel fenomeno, definito appunto “spoiler”, che consiste nella pubblica anticipazione e diffusione delle trame dei film, dei telefilm o degli episodi delle serie televisive non ancora trasmessi.

Lo spoiler generalmente non si limita al contesto cinematografico o televisivo, ma spesso riguarda anche le trame e i colpi di scena dei libri, dei racconti a fumetti e dei videogiochi, togliendo agli appassionati l’emozione della sorpresa.

Fortunatamente, Google ha pensato di porre rimedio a questa fastidiosa abitudine, grazie ad un brevetto concesso dallo US Patent & Trademark Office, costituito da un filtro capace di riconoscere la presenza dello spoiler sui programmi televisivi, e di cancellarlo dai feed evitando che venga visualizzato dagli utenti.

[

Il metodo di Google consiste nel tenere una traccia degli episodi già trasmessi di un certo spettacolo o sequel televisivo, in maniera tale da essere in grado di censurare i contenuti ai quali gli utenti non hanno ancora avuto modo di assistere.

Sarà l’utente stesso a decidere, eventualmente, di visualizzare anche il contenuto censurato, perdendo consapevolmente il pathos del colpo di scena.