BQ Aquaris X e X Pro ricevono in beta Android 8.1 Oreo

BQ Aquaris X e X Pro ricevono in beta Android 8.1 Oreo

BQ Aquaris X e l’annessa versione X Pro battono sul tempo gran parte degli smartphone Android attualmente in commercio. I due terminali di fascia media realizzati dall’azienda spagnola stanno infatti ricevendo – seppure nella preliminare versione beta – l’ultimo Android 8.1 Oreo, finora prerogativa esclusiva dei Google Pixel, Nokia ed Essential.

Una buona notizia per i non moltissimi possessori degli smartphone in questione, impreziositi da un buon prezzo di listino e da componentistiche hardware tutto sommato competitive. BQ Aquaris X e Aquaris X Pro sono infatti accomunati dalla presenza del processore Snapdragon 626 di Qualcomm, opportunamente incastonato in una scocca in metallo variamente congegnata – il modello tradizionale ha un posteriore in plastica, mentre la versione X Pro in vetro – contenente, tra le altre cose, una fotocamera frontale da 8 megapixel e batteria da 3.100mAh; le uniche differenze di rilievo riguardano il prezzo (rispettivamente 280 euro e 360 euro), il quantitativo di memoria RAM e storage a bordo (3GB/32GB e 4/128GB) e il comparto fotografico (Aquaris X Pro vanta lo stesso sensore dei Galaxy S7/S8 di Samsung da 12 megapixel, mentre Aquaris X quello di OnePlus 3/3T da 16 megapixel di derivazione Sony).

L’ultimo Android 8.1 Oreo è accoppiato alle patch di sicurezza Android datate 5 gennaio 2018 ed al momento è in corso di affinamento, in ossequio ad una preliminare versione beta. Ci aspettiamo comunque un rilascio stabile e generalizzato a partire dalle prossime settimane, non appena sarà garantita una buona dose di ottimizzazione ed eliminati eventuali bug presenti nel software.

Insomma, pur non facendo parlar di sé moltissimo, BQ preferisce metter in mostra fatti importanti, nel tentativo di conquistare gradatamente nuovi consumatori.

[trovaprezzi prodotto=’BQ Aquaris X’]