Da quando è arrivato Snapchat, il mondo della messaggistica via mobile non è più lo stesso. Sono sempre di più, infatti, i client di messaggistica che propongono funzioni di chat fantasma, ovvero le funzioni che permettono all’utente l’autodistruzione dei messaggi dopo un certo periodo di tempo, sia fisso sia stabilito di volta in volta dall’utente. Telegram e Line sono alcuni esempi di messaggistica ‘a tempo’, ma oggi vi proponiamo qualcosa di nuovo e innovativo. Stiamo parlando di Boop, una nuova applicazione disponibile sia per iOS sia per Android (vedi link per installazione a fine articolo).

Boop si differenzia rispetto alla concorrenza grazie ad una serie di divertenti animazioni che accompagnano il testo inviato al destinatario. Boop permette di aggiungere i propri amici tramite l’utilizzo di un nickname, quello scelto al momento della registrazione. In seguito poi sarà possibile utilizzare i dati presenti nella nostra rubrica telefonica, per scoprire chi tra i nostri amici utilizza Boop – proprio come si fa attualmente per Whatsapp.