Ecommerce

Anche in Italia boom senza fine per l’Ecommerce, grazie alla cui formula di vendita ottengono vantaggi sia i compratori che i venditori.  I consumatori cercano costi bassi o merce esclusiva, non reperibile nella propria area di residenza, mentre i commercianti hanno a disposizione un nuovo canale di vendita a costi minori dei canali tradizionali…

Anche l’Italia crede nell’e-commerce, una forma di commercio che, visti i dati in continua ed impetuosa  crescita, è diventata un vero e propria ricetta anti-crisi. Il recente studio della Netcomm “L’e-commerce: un’opportunità di sviluppo per l’economia italiana” ad esempio riporta che il fatturato del commercio elettronico in Italia è cresciuto di quasi il 20% all’anno negli ultimi 6 anni, gli anni più profondi della crisi, passando dai 5,7 miliardi di euro del 2009 ai 13,3 del 2014.

Una formula di vendita, quello del commercio elettronico, di successo perché non avvantaggia solo gli utenti che decidono di acquistare online con l’obiettivo di risparmiare tempo e denaro, ma anche le attività commerciali, dalle più piccole alle più grandi, che hanno bisogno di trovare una valida alternativa ai sempre più scarsi fatturati derivanti dalle transazioni locali e off-line.

In questo senso, l’e-commerce offre vantaggi di non poco conto anche agli imprenditori che decidono di raggiungere una clientela sempre più numerosa, maggiormente attenta al rapporto qualità-prezzo dell’acquisto che sta concludendo e, a volte, anche molto più esigente. Infatti, molti utenti cercano online i prodotti che non sono disponibili nella propria area di competenza o che risultano particolarmente pregiati e quindi poco reperibili. Molti imprenditori riescono a trasformare questa esigenza in una reale opportunità, costruendo così una propria nicchia business dove interagire con una clientela selezionata e sparsa un po’ ovunque sul territorio italiano.

Sul Web non compra solo chi cerca il risparmio, chi ha poco tempo o chi si annoia ad andare per negozi, ma acquistano anche coloro che vogliono un determinato prodotto non disponibile nei canali di acquisto tradizionali locali, rendendo così l’e-commerce una vera e propria urgenza per molti imprenditori nostrani.

Così, la spinta degli utenti che sempre più spesso si rivolgono a Internet per portare a casa i propri desideri e una mutata visione degli imprenditori nostrani nei confronti del commercio elettronico, finalmente concepito come reale opportunità di business, funzionano da propulsori per un e-commerce italiano che continua a crescere a ritmi impressionanti.

Si affacciano al mercato dell’e-commerce anche settori impensabili, come quello della stampa digitale ad esempio.

Ne è una dimostrazione il negozio online di stampa digitale della Trend, pioniere nel portare sul web un mercato finora inaccessibile agli internauti, come quello delle forniture per la stampa digitale 2D e 3D.

Nel vasto panorama del web si trovano già numerosissime offerte dedicate al consumatore finale sulla stampa digitale: siti che offrono la possibilità di acquistare prodotti stampati, tipografie on-line, ecc. Quello che però mancava era una soluzione dedicata al B to B dove gli stampatori avessero la possibilità di rifornirsi in maniera semplice e veloce, alla maniera del web. E la Trend S.r.l ha riempito questo buco con oltre 4.000 prodotti e una ricca serie di servizi (tra cui fatturazione direttamente on-line, chat dedicata, documentazione sempre aggiornata) diventando il primo supermercato della stampa digitale per le aziende che necessitano di acquistare banner, PVC da stampa, termo-adesivi o attrezzature per la stampa digitale.

Insomma, il successo del commercio elettronico è ancora lontano dal terminare: basta trovare prodotti e servizi con un mercato assicurato e creare un negozio online per sfruttare tutte i vantaggi e le opportunità offerte dal nuovo canale di vendita.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBenews, la falsa app di Hacking Team per infiltrarsi nei dispositivi Android
Prossimo articoloSamsung Galaxy Tab S2 sul mercato dalla prossima settimana?