carta d'identità elettronica

A Bologna (e in altri 90 comuni italiani) è possibile richiedere la nuova carta d’identità elettronica che progressivamente sostituirà l’attuale carta d’identità cartacea. La nuova carta, inoltre, ha definitivamente mandato in pensione la precedente CIE, una sorta di carta d’identità elettronica “sperimentale” utilizzata fino al novembre dello scorso anno. Questa nuova carta elettronica, a differenza della precedente CIE è compatibile con gli standard internazionali in fatto di sicurezza informatica e anche per quanto riguarda le contraffazioni.

Il nuovo documento d’identità potrà essere richiesto dopo aver preso appuntamento all’URP del proprio quartiere. Le modalità per richiedere la tessere sono quasi identiche a quelle necessarie per richiedere il documento d’identità cartaceo. L’unica differenza rispetto a prima è che oltre alla fototessera, al codice fiscale e alla vecchia carta, bisognerà registrare anche l’impronta digitale. Il documento verrà poi recapitato ai singoli cittadini tramite posta. Il costo della nuova carta è di 22 euro, 17 euro in più rispetto al documento cartaceo che costa invece 5 euro soltanto.

La carta d’identità cartacea potrà essere utilizzata ancora per diverso tempo, anche se è in progetto la totale sostituzione di questo documento d’identità con la nuova carta d’identità elettronica. Questa nuova tessera permetterà allo Stato di avere un’unica anagrafe nazionale e darà vita, finalmente, allo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Grazie a questo sistema sarà possibile accedere a tutti i servizi erogati dalla PA tramite un unico documento.

Via