blu pure

BLU Pure XR è stato annunciato ufficialmente. Non si tratta di uno smartphone cinese come si potrebbe inizialmente pensare, ma è stato realizzato da una casa produttrice statunitense che produce dispositivi mobili molto validi ormai da tempo, oscillando tra Android e Windows Phone (questo è un Android con Marshmallow). Possiamo definire questo device di fascia medio alta ed ha un buon rapporto qualità prezzo.

Il terminale è stato appena immesso sul mercato estero ad un prezzo di listino internazionale di 299 dollari, e di seguito trovate le sue specifiche per capire se conviene o meno. BLU Pure XR ha uno schermo da 5,5 pollici di diagonale che vanta una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel e presenta anche la tecnologia AMOLED. Sotto la scocca con design realizzato tutto in metallo c’è un processore octa core Mediatek Helio P10 che ha una frequenza massima di 2 Ghz.

Insieme al processore abbiamo 4 GB di memoria RAM e ben 64 GB di storage interno, una configurazione molto difficile da trovare sotto i 300 euro. Buona anche la fotocamera di BLU Pure XR con una risoluzione di 16 Megapixel e un meccanismo di autofocus laser a supporto, mentre quella frontale è da 8 Megapixel. La batteria ha invece una capacità di 3000 mAh, e c’è anche il 3D Touch che riconosce l’intensità della pressione sul touch screen.

via