Blocco Note e WordPad: perché sono due cose differenti?

Blocco Note e WordPad: perché sono due cose differenti?

Sicuramente molti di voi quando hanno la necessità di segnare qualche appunto al volo sul vostro PC Windows 10 utilizzano il più classico Blocco Note, sempre disponibile, leggero e funzionale. Non tutti sanno che all’interno del sistema operativo è invece presente anche un altro programma più completo, ma che è quasi totalmente inutilizzato. Parliamo del WordPad. Quest’ultimo programmino ha una grafica simile a Word di office.

Vi state chiedendo che senso ha inserire due programmi uguali che alla fine fanno la stessa cosa vero? Beh, una differenza c’è, anche se però non tutti possono apprezzarla visto che molto spesso Blocco note viene utilizzato per trascrivere semplici note di testo. Non ci si ritrova quasi mai a dover utilizzare funzioni più particolari. Ecco perché WordPad spesso viene lasciato li “a morire”.

Blocco Note e WordPad: due facce della stessa medaglia

blocco note
blocco note

Entrambi i programmi, quindi Blocco note e WordPad, permettono di creare file di testo. Tuttavia Blocco note non dispone di una grafica particolare, ma è un semplice programmino che una volta aperto mette davanti all’utente una tradizionale paginetta bianca in cui è possibile scrivere. Non ci sono strumenti particolari per elaborare il testo. É soltanto possibile cambiare il tipo di carattere sull’apposito pannello. Si può selezionare il grassetto, corsivo,m insomma queste cose basilari, niente più. Proprio la sua semplicità è il suo punto di forza visto che anche testi enormi e di diverse pagine peseranno sempre pochissimo. Questo lo rende uno strumento perfetto quindi per chi ha un PC obsoleto o che deve inviare quale file con limite di peso. Allo stesso tempo Blocco note viene utilizzato anche per la programmazione HTLM e la scrittura di script basilari. E’ quindi uno strumento che nella sua semplicità risulta molto versatile.

Wordpad
Wordpad

WordPad è invece una versione semplificata del più famoso Microsoft Office Word. Una volta aperto ci ritroveremo davanti ad un programma molto completo rispetto Blocco Note. La grafica è molto carina e gli strumenti a disposizione permettono di applicare al nostro file di testo anche immagini. É possibile poi implementare anche dati da altri programmi creando dei documenti molto più completi ma allo stesso tempo molto più pesanti. É bene comunque precisare che i file elaborati con WordPad vengono esportati in formato .RTF mentre lo standard comune è il .DOC o .DOCX.

Quale applicativo scegliere?

Tra Blocco note e WordPad quale applicativo scegliere? La risposta è semplice: quello più vicino alle vostre esigenze. Se dovete scrivere semplici testi senza inserire altro Blocco note va più che bene. Se non avete Word e vi serve qualcosa di più elaborato scegliete WordPad.

Visualizza tutte le nostre guide -> Clicca qui

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: