BlackBerry Priv

Non ci saranno sostanziali aggiornamenti software per BlackBerry PRIV. Che resterà dunque <<fermo al palo>> dall’alto della sua attuale release targata Android Marshmallow 6.0.1. Nessun aggiornamento ad Android Nougat, dunque, bensì distribuzioni catalogate rigorosamente come <<minori>> e iscritte nell’ambito del supporto sicurezza. BlackBerry continuerà infatti a rilasciare diverse patch di sicurezza nell’immediato futuro, senza pur tuttavia stravolgere quello che è l’attuale assetto software dello smartphone con tastiera fisica.

Si spengono dunque ufficialmente le speranze dell’aggiornamento ad Android Nougat per BlackBerry PRIV. Promesso, costretto a slittare nel tempo e, a questo punto, mai approdato ufficialmente sul primo smartphone Android di BlackBerry. Che tra qualche mese festeggerà i due anni dal lancio ufficiale.

A dar l’amarissima sentenza è il gestore generale di BlackBerry Mobility Solutions, Alex Thurber, che ha confermato nel corso del podcast UTB Blogs #100 quelle che saranno le strategie rigorosamente software del produttore canadese. A detta del dirigente, riunire tutti i patner necessari per dar vita all’aggiornamento ad Android Nougat sarebbe quasi impossibile. Il risultato è presto detto: BlackBerry PRIV resterà su Android Marshmallow 6.0.1 fino allo status EOL (fine vita).

Non mancano ad ogni modo puntualizzazioni ulteriori su quelli che sono attualmente gli smartphone BlackBerry in commercio. A detta di Thurber, BlackBerry KEYone riceverà presto l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0, mentre tutti i prossimi dispositivi in serbo dal produttore – e dunque indiziati a far il loro ingresso ufficiale sul mercato – saranno commercializzati con a bordo differentemente Android Nougat od Android Oreo: nel primo caso, l’upgrade all’ultima versione del sistema operativo mobile di Google sarà garantito nel più breve tempo possibile.

Per ciò che concerne gli smartphone DTEK, il funzionario di BlackBerry non ha dato risposte precise per ciò che concerne la data di uscita dell’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat su BlackBerry DTEK 50 e DTEK 60: ad ogni modo, trattasi comunque di un discorso che dovrebbe inverarsi già a partire dalle prossime settimane. Per il momento, a restare indietro è BlackBerry PRIV, il primo smartphone con tastiera fisica in campo Android ed il primo prodotto ad esser tagliato fuori dalle manovre software del produttore canadese.

VIAPhoneArena
CONDIVIDI
Articolo precedenteAttiva gratis la fibra Vodafone: sconto e chiamate a 0€ verso cellulari
Prossimo articoloLa star di YouTube PewDiePie torna a fare commenti razzisti