BlackBerry cerca riscatto dopo anni di profonda crisi economica e lo fa presentando il nuovo BlackBerry Passport dalla forma quadrata, dotato di tastiera fisica come da tradizione per la società canadese e dotato di ottime caratteristiche hardware ed un nuovo assistente vocale in stile Siri.

content_small_Unknown

Il nuovo BlackBerry Passport è stato presentato in grande stile quest’oggi a Toronto, con evento trasmesso in diretta anche a Londra e Dubai e ha già nel nome un importante novità, infatti Passport è stato scelto proprio per le dimensioni del dispositivo che con i suoi 12.8 x 9.3 centimetri, che ricorda propria una passaporto e sicuramente spicca in originalità rispetto a tutti i diretti concorrenti come evidenziato da John Chen, Ceo di BlackBerry, durante sua la presentazione:

“Nella progettazione di BlackBerry Passport, abbiamo scelto una linea guida semplice ma impegnativa, superare i limiti del design classico e realizzare un dispositivo in grado di cambiare radicalmente il modo di lavorare dei professionisti nell’utilizzo di uno smartphone. BlackBerry Passport è stato realizzato per aiutare la produttività e rompere gli schemi dettati dai classici smartphone “all-touch” e del loro display rettangolare”

blackberry-passport-3

BlackBerry Passport

Passando alla caratteristiche tecniche, il nuovo BlackBerry Passport è dotato di un display quadrato da 4.5 pollici, con risoluzione 1440 x 1440 e vetro Gorilla Glass, processore Qualcomm Snapdragon 801 Quad Core da 2.2 GHz, 3 GB di Ram, memoria interna da 32 GB espandibile fino a 128 GB tramite slot microSD, fotocamera principale da 13 megapixel ed anteriore da 2 megapixel, con una batteria da 3.450 mAh in grado di garantire un autonomia di circa 25 ore.

Ma sicuramente il nuovo BlackBerry Passport sarà amato dagli utenti per la sua tastiera, vero segno distintivo dei dispositivi BlackBerry e che è stata completamente reinventata, con i tasti disposti su tre file e sensibili al tocco in modo da essere utilizzati come un trackpad per scorrere con semplicità nei vari menu del dispositivo. Altra novità della tastiera è la sua integrazione con una speciale estensione virtuale visualizzata nella parte inferiore del display e che presenta tasti speciali a seconda della situazione nella quale ci si trova, come punteggiatura, comandi per il web ed altro ancora.

Sistema operativo BlackBerry 10.3 e tante novità

Il BlackBerry Passport è dotato di s.o. BlackBerry 10.3 e tante applicazione dedicata alla produttività, tra cui evidenziamo Documents to Go, per la gestione dei file Office e BlackBerry Blend, che consente di sfruttare la rete Wi-Fi per mettere in comunicazione il BlackBerry con un massimo di 5 tra tablet e computer di qualsiasi produttore (iOS, Android, Mac e PC), permettendo ad esempio ai clienti di accedere da computer alla Intranet della propria azienda direttamente dal proprio Blackberry.

Inoltre il sistema operativo permetterà di acquistare innumerevoli app dallo Store Amazon, per estenderne ulteriormente la produttività, così come estremamente utile è l’introduzione di un assistente vocale in pieno stile Siri.

Durante la presentazione non sono stati annunciati i prezzi ufficiali del nuovo BlackBerry Passport che, come anticipato al Wall Street Journal,  potrebbe debuttare negli Stati Uniti ad un prezzo di circa 599,99 dollari.

Riuscirà questo nuovo BlackBerry Passport a rilanciare le sorti dell’azienda o ne decreterà la definitiva fine? Solo il tempo ed il mercato potranno dircelo, nel frattempo aspettiamo i vostri commenti. Cosa ne pensate del BlackBerry Passport?