BlackBerry Passport

Iniziativa shock da parte di BlackBerry, che per il lancio del nuovo smartphone Passport, offre fino a 550€ a chi deciderà di rottamare il proprio iPhone.

BlackBerry ha scelto un iniziativa di marketing davvero aggressiva per promuovere il lancio del nuovo smartphone Passport, dispositivo che l’azienda spera possa finalmente segnare l’inizio della ripresa della società e che caratterizzato, oltre alle tante funzionalità per la gestione della posta alle quali BlackBerry da sempre deve le proprie fortune, dal design particolare e caratterizzato da un display quadrato con rapporto 1:1:, che dovrebbe consentire una lettura ideale per i documenti.

BlackBerry, il successo ed il declino per colpa dell’iPhone

Fondata da due studenti di ingegneria, Mike Lazaridis e Douglas Fregin nel 1984 con il nome Research In Motion (RIM), la società è diventata un vero e proprio punto di riferimento nel settore mobile a partire dal 1998, con l’arrivo del vero primo smartphone dedicato al settore business, il RIM 950 Wireless Handheld, dotato di tastiera fisica e soprattutto in grado di inviare e ricevere e-mail in tempo reale, consentendo agli uomini d’affari di lavorare in mobilità, così come in ufficio. Dal lancio del RIM 950, la società è cresciuta in maniera esponenziale, diventando in pochi anni leadership assoluta nel mondo del lavoro, dove in pratica non aveva concorrenti.

Nel 2007 però Apple presenta il primo iPhone, proprio nell’ottica di competere con lo smartphone BlackBerry Pearl, uscito un anno prima ed il dispositivo della casa di Cupertino, come è ben noto, rivoluziona per sempre il mondo dei dispositivi mobile, fornendo un display touch e funzionalità uniche, che permettono al dispositivo di diventare il re incontrastato sia del settore consumer, che di quello business, dando il via ad un lento ma inesorabile declino per RIM, che nel 2013 è costretta ad una vera rivoluzione per continuare a vivere, con la decisione di cambiare nome in BlackBerry e cercando di risollevarsi con dispositivi, sempre destinati al mondo business, come il nuovo Passport.

Passport cerca di rottamare iPhone

Come una sorta di vendetta, la nuova iniziativa di marketing scelta da BlackBerry, vede un attacco, mirato e diretto proprio ad Apple ed ai suoi iPhone: l’iniziativa infatti prevede che, tutti gli utenti che decideranno di acquistare il nuovo smartphone Passport, lasciando in negozio il proprio iPhone infatti, riceveranno un contributo fino a 550 dollari. Questi contributi partiranno dai 90 dollari offerte per chi rottamerà un iPhone 4 , arrivando fino a 150 dollari per chi lascerà un iPhone 4S.

Per i modelli più recenti ed arrivando fino ai nuovi iPhone 6 ed iPhone 6 Plus poi, il contributo sarà suddiviso in 150 dollari, che verranno consegnati in contanti, ed altri 400 dollari che verranno versati sulla carta di credito agli utenti. Inoltre l’azienda offrirà a chi acquisterà il nuovo BlackBerry Passport, un ulteriore sconto di 100 dollari.

Purtroppo tutte queste offerte, anche restituendo un iPhone 6 Plus, consentiranno agli utenti di ricevere al massimo 550 dollari tra contanti ed accredito su carta ed uno sconto di 100 dollari, che comunque non saranno sufficienti ad acquistare il nuovo BlackBerry Passport, che ha un prezzo di listino di 700 dollari.

L’offerta che durerà dal 1 Dicembre per terminare il 13 Febbraio, sarà valida soltanto per i dispositivi acquistati negli Stati Uniti, Canada e dai siti ShopBlackberry.com ed Amazon.com, anche se in modo non ufficiale l’azienda ha fatto capire che se l’offerta avrà il successo sperato, sarebbe pronta a replicare l’iniziativa anche nei altri mercati più rilevanti come quelli europei.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWhatsapp, nuova gaff sulla privacy: ecco come leggere l’orario di lettura dei messaggi
Prossimo articoloSonim XP7 Extreme: ecco il telefono più resistente sul mercato