BlackBerry Mercury

Che sia proprio il chiacchierato BlackBerry Mercury il nuovo smartphone atteso in occasione del CES 2017 di Las Vegas è ormai ipotesi sempre più acclarata e accreditata. TCL, patner strategico della società canadese, è ancora silente sul punto, eppure sono già diverse le indiscrezioni a favore di questa tesi. Non ultima quelle delle ultime ore, che mette in evidenza l’aspetto estetico – grazie ad una slide che, verosimilmente, accompagnerà il dispositivo nel corso della sua presentazione ufficiale – e alcune peculiarità distintive.

Prima tra tutte la presenza della tastiera fisica. BlackBerry Mercury sarà il secondo smartphone Android della compagnia canadese (dopo BlackBerry Priv) ad essere impreziosito da una tastiera QWERTY incastonata sotto il display. L’immagine rivela un dettaglio di non poco conto: la presenza di un lettore di impronte digitali integrato proprio nella space bar. Un modo per recuperar spazio, ma anche per sfruttare una tecnologia abbastanza in auge e in circolo tra i dispositivi mobile di nuova generazione. <<Abilita questa funzione per effettuare l’accesso a tutte le cose che richiedono una password>> si legge testualmente nella slide trapelata in queste ultime ore.

BlackBerry Mercury avrà un display da 4.5 pollici e, stando ad alcune indiscrezioni più recenti, specifiche da top di gamma. I rumors sono ancora tutti da verificare, eppure poggiano sulla presenza del processore Snapdragon 821 di Qualcomm, ben più prestante rispetto al comunque ottimo (specie in termini di bilanciamento tra potenza e consumi) dell’ipotizzato Snapdragon 625. Il resto delle specifiche tecniche dovrebbe poi essere completato dalla scheda grafica Adreno 530 e da tre gigabyte di memoria RAM, oltre che batteria da 3.400mAh. Informazioni quest’ultime comunque da prender con le pinze, in attesa di maggiori delucidazioni.

L’approdo ufficiale di BlackBerry Mercury è ad ogni modo vicinissimo e i prossimi giorni saranno decisivi per sbrogliare una situazione che va avanti ormai da qualche mese.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteISTAT, una famiglia su tre senza Internet in casa
Prossimo articoloXiaomi Piston Fresh, nuovi auricolari a meno di 4€