BlackBerry DTEK60

Prosegue speditamente la marcia di avvicinamento verso BlackBerry DTEK60, già confermato <<per errore>> dalla stessa azienda canadese dalle pagine del proprio sito web ufficiale. Lo smartphone Android top di gamma – il primo in questo 2016 griffato BlackBerry dopo il lancio commerciale del dispositivo di fascia media occorso durante il caldo periodo estivo – ha infatti incassato in data odierna due importanti certificazioni, propedeutiche per il debutto ufficiale sul mercato che, in ossequio ad indiscrezioni precedenti, dovrebbe consumarsi entro lo spirare dell’anno in corso: trattasi nello specifico della Wi-Fi Alliance e FCC americana.

Inequivocabile è in tal senso il numero di modello BBA1001, che invererà per l’appunto BlackBerry DTEK60, pronto a rimpiazzare l’attuale smartphone Priv oggetto di ribassi e scontistiche proprio in questi ultimi giorni. Il dispositivo, conosciuto dapprincipio in rete sotto l’appellativo di <<Argon>>, riprenderà appieno la strategia inaugurata da BlackBerry con l’attuale medio-gamma DTEK50 poggiante su una fitta collaborazione con TCL, per inciso la società madre di Alcatel. La conseguenza è dunque tutto sommato abbastanza scontata: BlackBerry DTEK60 rappresenterà una mera versione ri-branded dell’ormai in dirittura di arrivo Alcatel Idol 4 Pro, apparso in questi giorni all’interno della piattaforma benchmark GFXBench ed impreziosito dalla presenza di Android Nougat 7.0 installato di default.

Le caratteristiche di BlackBerry DTEK60 sono ad ogni modo già delineate per sommi capi. Merito soprattutto del sito web ufficiale della stessa compagnia canadese, che ha svelato per errore gran parte della sua scheda tecnica. Lo smartphone Android in questione sarà infatti corroborato da un display da 5.5 pollici a risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel), mentre lato hardware spiccherà la presenza del processore Qualcomm Snapdragon 820, in coppia con la scheda grafica Adreno 530, 4 gigabyte di memoria RAM LPDDR4 e 32 gigabyte di spazio di archiviazione interno. Il dispositivo – espunto di tastiera fisica QWERTY alla stregua dell’attuale DTEK50 – segnerà altresì l’esordio ufficiale del connettore USB Type-C e del lettore di impronte digitali, caratteristiche quest’ultime abbastanza gettonate sugli smartphone top di gamma dei principali players del settore mobile.

via