Banda 20 smartphone cinesi

L’argomento Banda 20 è attualmente quello di maggior tendenza all’interno dei diversi gruppi Facebook e forum che trattano principalmente tematiche riguardanti gli smartphone provenienti dal mercato cinese. Si tratta di una delle bande appartenenti alla tecnologia LTE, ovvero la connettività di quarta generazione comunemente chiamata 4G o, in alcune sue varianti anche 4.5G / 4G+.

La tecnologia 4G, in tutte le sue sfumature sopra descritte, sfrutta diverse bande di frequenza in modo da non creare interferenze e espandere il segnale in diverse aree. In Italia le bande utilizzate per la rete 4G dagli operatori telefonici sono tre, quindi viene esclusa quella a 2000 Mhz:

  • Banda 20 – (800 MHz), che viene utilizzata da Vodafone, Wind e TIM. Si tratta della banda che più interessa agli acquirenti di smartphone cinesi, in quanto molti di questi non la supportano. E’ quella con frequenza minore rispetto alle altre, ciò gli permette di raggiungere i luoghi più difficili da penetrare ma allo stesso tempo concede velocità inferiori rispetto alle altre bande LTE.
  • Banda 3 – (1800 MHz), che viene utilizzata da Vodafone, TIM e H3G. Rispetto alla precedente, garantisce velocità nettamente superiori anche grazie alla frequenza elevata anche se ha una copertura minore.
  • Banda 7 – (2600 MHz), che viene utilizzata da tutti gli operatori telefonici in Italia. Questa, grazie alla frequenza più alta utilizzata tra tutte le bande LTE, permette di raggiungere le velocità maggiori attualmente disponibili con la tecnologia del 4G. Tuttavia, ha un raggio di copertura nettamente inferiore rispetto alle altre frequenze e ciò comporta un numero maggiore di antenne installate all’interno dei territori con alta densità di popolazione.

banda 20 tra le bande LTE

Se fate parte di quella fascia di utenza che conosce l’esistenza della Banda 20, significa che quasi sicuramente avete pensato di acquistare uno smartphone cinese da uno dei maggiori siti di importazione. Innanzitutto, bisogna sapere che gli utenti con gestore H3G non devono assolutamente preoccuparsi della compatibilità del proprio smartphone con la Banda 20. Infatti, come spiegato sopra, H3G è l’unico gestore in italia a non viaggiare su frequenza di 800 MHz. Viceversa, gli utenti che devono maggiormente fare attenzione sono i clienti Wind. Il gestore arancione non supporta la frequenza intermedia a 1800 MHz, quindi ha a disposizione soltanto la Banda 20 e la Banda 7. In questo caso lo smartphone andrà a ricercare più volte la frequenza a 800 MHz e, nel caso in cui la ricerca non porti alcun frutto, l’utente potrebbe ritrovarsi connesso ad una rete 3G con velocità nettamente inferiori.

Vi ricordiamo che è in corso la fusione WindTre, ciò significa che per il futuro potrebbe anche arrivare un’unione tra le frequenze adottate dai due gestori così da risolvere uno le mancanze dell’altro.

Per quanto riguarda gli utenti con gestore TIM o Vodafone, non è possibile stabilire a priori se l’acquisto di uno smartphone senza supporto alla Banda 20 sia rischioso. La banda di frequenza a cui un dispositivo si aggancia dipende sempre dal luogo, dalla copertura e dalla quantità di antenne dell’operatore in quell’area.

Smartphone cinesi con supporto alla Banda 20

Quasi tutti i dispositivi venduti su store fisici, e non, in Italia sono dotati di Banda 20. Nell’ultimo anno sono arrivati sugli scaffali anche marchi cinesi come Meizu e Nubia. Ma, nonostante i produttori rendano il dispositivo utilizzabile out of the box, i rivenditori spesso non specificano l’assenza della frequenza tanto discussa. Spesso le catene commerciali indicano il supporto scrivendo “compatibile con banda 20” o “versione internazionale“, ma è meglio non dare troppa fiducia e verificare la scheda del prodotto.

Di seguito la lista aggiornata ad agosto 2017 curata dallo Staff di KeyforWeb con i dispositivi cinesi che supportano la frequenza 800 MHz:

  • Xiaomi Redmi Note 4 Global – display da 5,5 pollici FullHD, processore esa-core, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • Xiaomi Redmi 4X – display da 5 pollici HD, processore octa-core, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0.1 Marshmallow;
  • Xiaomi Redmi 4A – display da 5 pollici HD, processore quad-core, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megpaixel ed Android 6.0.1 Marshmallow;
  • Xiaomi Redmi Note 2 Global – display da 5,5 pollici FullHD, processore octa-core, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 5.0 Lollipop;
  • Elephone C1 Max – display da 6 pollici HD, processore quad-core, 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 7.0 Nougat;
  • Vernee Thor – display da 5 pollici HD, processore octa-core, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • OUKITEL U11 Plus – display da 5,7 pollici HD, processore octa-core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 7.0 Nougat;
  • UMI Max – display da 5,5 pollici FullHD, processore octa-core, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • Elephone P8 Mini – display da 5 pollici FullHD, processore octa-core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, fotocamera da 16 megapixel ed Android 7.0 Nougat;
  • Umidigi C Note – display da 5,5 pollici FullHD, processore quad-core, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 7.0 Nougat;
  • Elephone P9000 – display da 5,5 pollici FullHD, processore octa-core, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 7.0 Nougat;
  • ZTE Axon Elite – display da 5,5 pollici FullHD, processore octa-core, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 5.0.2 Lollipop;
  • UMI Super – display da 5,5 pollici FullHD, processore octa-core, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • Elephone S7 – display da 5,5 pollici FullHD, processore a 10 core, 2 / 3 o 4 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • Xiaomi Mi Max 2 – display da 6,44 pollici FullHD, processore octa-core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, fotocamera da 13 megapixel ed Android 7.1.1 Nougat;
  • Vernee Apollo – display da 5,5 pollici QHD, processore a 10 core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, fotocamera da 21 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;
  • ZTE Nubia Z11 – display da 5,5 pollici FullHD, processore quad-core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, fotocamera da 16 megapixel ed Android 6.0 Marshmallow;

LISTA in continuo aggiornamento

Da queste lista sono stati esclusi i top di gamma di alcune tra le maggiori società cinesi quali OnePlus e Huawei che producono smartphone con supporto alla Banda 20. Non presente, inoltre, Xiaomi Mi 6 che, anche nella sua versione Global, è sprovvisto del supporto alla frequenza 800 MHz.

CONDIVIDI
Articolo precedenteiPhone 7S è tutto suo padre in queste nuove immagini schematiche
Prossimo articoloDisplay flessibili OLED, una tendenza che proseguirà nel futuro con investimenti sempre maggiori
  • BerserkBo

    Lista alquanto riduttiva.
    Tanto per dirne una TUTTI i modelli della Vernee supportano tutte le bande europee, compresa quindi la 20.
    E (forse) sarebbe meglio farla in ordine di marca e modello.