Bambini 2.0

Un un sondaggio condotto da Doxa Kids che sarà pubblicato il prossimo sette dicembre ci mostra come i nativi digitali si approccino sempre più presto ai dispositivi elettronici. Secondo il sondaggio i bambini 2.0 sarebbe attratti molto più dai Tablet che dai libri cartacei. Ormai il Tablet è diffuso in ogni casa e in molte ha sostituito il pc portatile e rappresenta quindi lo strumento più alla portata per gli uomini e le donne del futuro.

Secondo il sondaggio di Doxa Kids l’82% di loro ha in casa un Tablet e di questo il 57% lo utilizza per leggere navigare sul web e giocare con le varie applicazioni. L’approccio educativo che il Tablet può avere con i bambini e la potenza che ha sulle loro facoltà intellettive ci viene mostrato anche dalla scelta di Clementoni di creare un dispositivo appositamente per loro.

Vediamo così come la tecnologia vada sempre più, fin dalla più tenera età, ad inserirsi nel tessuto dell’apprendimento umano diventando una risorsa. L’unica paura per chi ama i bambini e che il Tablet possa con le varie app facilitare l’essere genitore e diminuire gli approcci, importanti tra i piccoli e gli adulti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAndroid Lollipop ancora nelle retrovie: diffusione allo 0,1%
Prossimo articoloSamsung licenzia i boss a seguito del fallimento S5