velocità di navigazione

Lo smartphone oggi rappresenta la porta di accesso principale a Internet: avendo da poco superato le connessioni uniche da desktop, i cellulari di ultima generazione si pongono dunque come una via preferenziale per la navigazione. Ma nonostante sia cambiata la piattaforma, i problemi ed i pensieri non vanno certo in archivio: nello specifico, oggi la preoccupazione maggiore è far fruttare al massimo la connessione e dunque aumentare la velocità di navigazione da smartphone. Il primo step per farlo è monitorare le migliori offerte Internet mobile sul mercato: operatori come KenaMobile, infatti, mettono a disposizione delle offerte per delle SIM dati, appositamente disegnate per chi usa quasi esclusivamente il cellulare per navigare. Ma quali sono gli altri metodi per aumentare la velocità di navigazione del vostro smartphone?

Step uno: cambiare i DNS dello smartphone

Il primo metodo per aumentare la velocità di navigazione da cellulare è intervenire sui DNS del vostro smartphone, modificandoli per ottimizzare la velocità di trasferimento dati e dunque la navigazione. Questo perché i DNS fungono da “strade” utilizzate dai server per dialogare fra loro: dunque alcune di queste strade sono logicamente più trafficate di altre e finiscono per rallentare di molto la navigazione su Internet. Ma come fare per cambiare i suddetti server DNS? Grazie ad app come Set DNS, che vi consente di modificare questi indirizzi IP in modo semplice ed immediato. Eppure, il problema è tutt’altro che risolto, dato che non sapete ancora con quali nuovi indirizzi sostituire i vecchi DNS. Dove reperire i nuovi server IP? Anche in questo caso, esistono servizi online come Google DNS (o in alternativa Open DNS) che consentono di verificare quali sono i server DNS più veloci del momento. Purtroppo, però, occorre una specifica importante: per cambiare i DNS dovrete sbloccare i permessi di root, un’operazione che su alcuni sistemi operativi invalida la garanzia dello smartphone.

Step due: trovare un browser realmente efficiente

La lentezza in fase di navigazione potrebbe dipendere – e spesso è così – dalle difficoltà del browser che utilizzate sul vostro smartphone. Ma quali sono i migliori, in tal senso? Chrome è indubbiamente la scelta numero 1, anche se in fase di sincronizzazione dati potrebbe rallentare non di poco la navigazione. A seguire troviamo Firefox che, essendo molto personalizzabile, vi consente di disattivare una serie di funzioni che altrimenti rallenterebbero Internet. Inoltre, anche altre opzioni alternative come Dolphin sono consigliatissime: questo browser in particolare è molto utile perché, non consentendo la sincronizzazione dati, taglia la testa al toro e velocizza di molto la navigazione su Internet da mobile. Inoltre, nel caso voleste ampliare le sue funzioni, sarete liberissimi di farlo scaricando la marea di estensioni disponibili per Dolphin. Ma le opzioni per quanto concerne i browser mobile non finiscono qui: anche Puffin è una buona scelta per navigare, soprattutto sui vecchi siti in Flash, dato che questo è l’unico navigatore che li supporta. Infine, vale sicuramente la pena chiudere con Opera Mini: una versione molto agile e leggera, dotata di una funzione di compressione delle pagine web che permette di arrivare a risparmiare il 90% del traffico dati.