Usb Killer 2

Via avevamo già parlato della USB Killer 2.0 e di come un esperto di computer russo, che si fa chiamare Dark Purple, abbia sviluppato una chiavetta USB modificata, la “USB Killer 2.0“, che è in grado di “friggere” istantaneamente l’hardware di qualsiasi computer a cui viene collegata, in meno di 5 secondi! La prima generazione di USB Killer, era un dispositivo meno potente, che si limitava a “distruggere” l’alimentazione, in circa 30 secondi. Il dispositivo funziona assorbendo l’energia dalle porte USB del computer, e attraverso  un convertitore Dc/Dc, che viene inserito all’interno della flash drive, converte l’energia assorbita fino a raggiungere una tensione negativa di 110 volt; una volta raggiunta tale soglia di tensione, si attiva un circuito moltiplicatore, che applica la tensione all’interfaccia a cui è collegata “friggendo” i componenti del PC. In alcuni casi può danneggiare la porta USB in modo consistente, in altri circostanze può deteriorare il disco rigido del computer, e nei casi più estremi distruggere i circuiti dell’intera scheda madre! Per dimostrare che ciò che ha inventato, funziona davvero, il ricercatore russo ha presentato attraverso il suo blog, un video dimostrativo:

Fortunatamente senza specificare le istruzioni su come realizzare tale orrore. Fino ad oggi questa minaccia, sembrava soltanto una “goliardata“, ma adesso la USB Killer 2.0 è diventata una realtà commerciale, ed è protagonista di una campagna su Indiegogo ! La Flash Drive Usb viene proposta, come un dispositivo di “emergenza”, e quindi non tanto per le finalità d’attacco, quanto per quelle di difesa, rendendo inefficace un sistema che sia Pc o Notebook, in caso di pericolo. La USB Killer 2.0, ha raccolto fino ad oggi circa 2.760 dollari, mentre l’unità costa “solo” 99 dollari. Chi è interessato, può supportare la campagna per altri 13 giorni, l’intento previsto è quello di raccogliere 10 mila dollari. Noi ci auguriamo che questo traguardo, non venga mai raggiunto, in quanto con questo tipo di “attacconon c’è alcuna difesa!

Il consiglio è: non accettate, mai, chiavette USB di cui non sapete la provenienza, perché se non contengono malware o virus, posso “friggere” il vostro PC!