Ci siamo sempre chiesti se tutta questa tecnologia non sia a volte controproducente e non metta a rischio la nostra privacy. Ebbene, una risposta a questa domanda arriva direttamente da uno studente americano del MIT, Aran Khanna, che dopo aver utilizzato Facebook Messenger per comunicare con i suoi amici di studi, ha creato un’estensione per Google Chrome che mostra la mappa degli spostamenti delle persone con una precisione sconvolgente.

 

Come forse sapete, quando si invia un messaggio dalla app Messenger c’è un’opzione per inviare la posizione con esso. Ogni messaggio, di default mantiene una posizione collegata. E proprio con questi dati che lo studente ha scritto un’estensione Chrome per la pagina Facebook Messenger (https://www.facebook.com/messages/) che raccoglie tutti i dati di posizione, grazie alle lettura delle coordinate geografiche rilevate per ogni messaggio inviato, e li traccia su una mappa.

mappa messenger

Come spiegato sul suo blog, lo studente precisa che la creazione dell’estensione non deriva dalla volontà di monitorare gli spostamenti delle persone ed in qualche modo violarne la privacy, bensì proprio per dimostrare quanto sia facile lasciare tracce online se non si provvede autonomamente a disabilitare ciò che non vogliamo mostrare (visto che la maggior parte degli utenti non sono consapevoli delle informazioni che vengono di fatto rese note di default). Queste le sue parole:

“Non credevo ci fossero abbastanza dati per monitorare la vita di qualcuno, visto che la persona deve essere online, col gps acceso e aver dato l’ok al geotag dei messaggi”

Il ragazzo è stato prontamente contattato da Facebook per disattivare il plug-in, e l’azienda è corsa ai ripari togliendo la condivisione della posizione dall’applicazione desktop. In ogni caso lo studente fa sapere che nonostante tutto utilizzando l’applicazione mobile la condivisione della posizione è ancora attiva per default.

Poiché la privacy di una persona è responsabilità della stessa, è importante essere sempre informati sugli strumenti quotidianamente utilizzati che si avvalgono di una connessione dati attiva. A tal proposito, per chi fosse interessato, vi invitiamo a leggere una facile guida su come disattivare la condivisione della posizione su Facebook Messenger.