asus zenfone 2 deluxe

L’ultimo aggiornamento rilasciato per Asus Zenfone 2, a quanto pare, causerebbe un’insolita saturazione dello storage interno disponibile.

Asus Zenfone 2 è sicuramente un ottimo dispositivo dall’interessante rapporto qualità prezzo, oltre alla grande cura riposta dalla compagnia taiwanese nel perfezionarlo di volta in volta con il rilascio di frequenti update. Con l’ultimo aggiornamento, però, si sono verificate alcune anomalie che minano il funzionamento generale dello smartphone.

In particolare, il bug in questione causa un’insolita saturazione dello storage interno, diminuendo quindi costantemente lo spazio di archiviazione disponibile. Lo si può notare, come alcuni utenti hanno fatto presente, nella sezione “memoria” nelle impostazioni, dove risultano diversi GB utilizzati senza sapere a cosa facciano riferimento. Nelle ultime ore, però, sembra essere stato risolto l’arcano.

Infatti, ciò sarebbe dovuto all’accumularsi dei file di log, che normalmente dovrebbero essere automaticamente eliminati ogni qual volta se ne genera uno nuovo. A quanto pare, con l’ultimo aggiornamento ciò non avviene, portando lo storage interno a saturarsi prima del previsto.

La soluzione, per il momento, è quella di attendere un prossimo update ufficiale della casa. Altrimenti, per chi avesse i permessi di Root, è possibile eliminarli manualmente recandosi nella directory data/logs/modemcrash utilizzando un file manager.

[Via]

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Galaxy J1 2016, ecco lo smartphone Android economico
Prossimo articoloCyanogenMod 13 in arrivo anche su Asus Zenfone 2 Laser e Zenfone Selfie