Telegiornali e disinformazione, un connubio reale che non fa altro che peggiorare la posizione dell’opinione pubblica nei confronti di una delle fonti di intrattenimento più vecchie al mondo. Questa volta nell’occhio del mirino del TG4 ci finisce Assassin’s Creed Unity che viene etichettato come un “simulatore di attacchi terroristici“. Noi onestamente non sapevamo che Ubisoft avesse creato qualcosa del genere, forse non lo sa nemmeno lei a dirla tutta. Ennesimo scossone lanciato dai telegiornali che non fa altro che suscitare un flame inutile.

Assassin’s Creed Unity: il gioco simula gli attacchi dell’ISIS a Louvre, parola del TG4

Al TG4 è infatti andato in onda un servizio, datato 19 maggio, in cui viene segnalata la cattura di militari dell’ISIS in Puglia. E’ quindi il caso di due fratelli che sono stati arrestati con questa accusa, dopo la cattura sono iniziate le indagini ed ovviamente ad essere analizzato anche il PC degli indiziati.

Nei loro computer c’era di tutto. Questo è il loro videogame preferito che simula l’attacco dell’ISIS al Louvre di Parigi“.

Queste le parole del giornalista che non ha nemmeno avuto il tempo (o la voglia) di informarsi per bene. Avrebbe altrimenti scoperto che il gioco è in realtà ambientato nella Francia rivoluzionaria di fine settecento, quindi totalmente altri temi e discussioni. Vedremo se Ubisoft deciderà di citare in giudizio chi di dovere per diffamazione. In apertura il video incriminato con le parole esatte della “giornalista”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteXbox Scorpio potente ma non abbastanza per Destiny 2 a 60 fps
Prossimo articoloGrave bug di Windows 7 e 8 può compromettere il sistema semplicemente navigando sul web
  • Manuel Marini

    Figuriamoci se Ubisoft li cita in giudizio.
    a che pro ?, nella loro ignoranza fan solo pena…