“Ogni mese su Google si fanno più di 500 milioni di ricerche sull’arte”, ha reso noto BigG sul suo blog ufficiale: per questo ha deciso di semplificarne la ricerca online.

“Che siate dei principianti o dei divoratori di arte, Google può aiutarvi a diventare un esperto. Da oggi, per ogni ricerca relativa all’arte, avrete accesso a risultati più pertinenti e alla possibilità di approfondire gli argomenti di vostro interesse. Abbiamo anche aggiunto una nuova funzionalità di Street View che fornisce nozioni fondamentali sulle opere d’arte durante le visite virtuali ai musei: un po’ come una guida digitale!”, prosegue lo staff di Google Italia.

Il team di Google Arts & Culture ha collaborato con gli ingegneri della Ricerca Google per migliorare “il modo in cui i nostri sistemi comprendono e riconoscono le opere d’arte, i luoghi in cui vederle di persona, gli artisti che le hanno realizzate, i materiali utilizzati, il periodo a cui appartengono e i collegamenti tra tutto questo. Ora, quando cercate un artista come Gustav Klimt, vedrete un Riquadro informazioni interattivo che metterà in luce nuovi modi per saperne di più, come visualizzare una collezione di opere dell’artista o addirittura scorrere i musei dove i suoi dipinti sono esposti”.

In pratica Google Arts & Culture è una vera e propria guida virtuale con la quale visitare centinaia di musei in tutto il mondo direttamente dal proprio PC anche grazie a Google Maps. “E da oggi il tour virtuale su Street View dà ancora più informazioni sia su desktop che su browser Chrome per dispositivi mobili. Mentre attraversate le stanze dei musei su Google Maps vedrete note utili e interessanti sui muri a fianco di ogni opera. Cliccando su queste note, vedrete una nuova pagina con altre informazioni fornite da centinaia dei musei più importanti al mondo. Potrete anche ingrandire le immagini in alta risoluzione, per avvicinarvi a queste opere come mai prima d’ora”, prosegue il post.

Per sviluppare questa funzionalità il team di Google ha utilizzato il software di riconoscimento visivo il quale ha scansionato i muri dei musei di tutto il mondo, identificando e categorizzando più di 15.000 opere d’arte.

“Scoprire l’arte non è mai stato così facile con Google, e speriamo che tutto questo vi dia la giusta ispirazione per immergervi nel mondo artistico. Concedetevi un momento, lasciatevi trasportare e chi lo sa, con un po’ di fortuna forse troverete l’opera che… vi calza a pennello!”, conclude il team di BigG.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: